Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Da Palermo alla Valle dei Templi col biglietto "treno più bus": viaggio inaugurale per 155 studenti

In 155 fra alunni e docenti della scuola Calcutta-Perez hanno raggiunto Agrigento, grazie al servizio nato dalla sinergia fra Trenitalia e Tua-Trasporti Urbani Agrigento, di concerto con la Regione Siciliana e il Comune di Agrigento. L'assessore alle Infrastrutture Aricò: "Servizio integrato in vista di Agrigento Capitale della cultura"

Giornata speciale, quella di oggi, per 155 fra alunni e docenti dell’istituto Comprensivo Calcutta-Perez di Palermo che in treno Regionale hanno raggiunto la Valle dei Templi ad Agrigento, grazie al servizio "treno più bus" nato dalla sinergia fra il Regionale di Trenitalia (Società capofila del Polo Passeggeri del Gruppo FS) e Tua-Trasporti Urbani Agrigento, di concerto con la Regione Siciliana, committente del servizio ferroviario, e il Comune di Agrigento. Ad accogliere ragazzi e docenti questa mattina sulla banchina del binario 4 della stazione centrale di Palermo, da dove è partito il treno per Agrigento, anche l’assessore regionale alle Infrastrutture Alessandro Aricò, al fianco del direttore del Regionale di Trenitalia Sicilia, Vincenzo Pullara.

"La Regione - ha detto Aricò - ha autorizzato il biglietto integrato, treno più bus, da e per la Valle dei Templi. Questo in previsione del 2025, quando la città sarà capitale della cultura italiana. Già la Regione Siciliana è in movimento, sui treni e sugli autobus che porteranno non soltanto i siciliani, ma anche i turisti che vorranno ammirare le bellezze siciliane e soprattutto la Valle dei Templi". Dopo l’arrivo in treno alla stazione di Agrigento centrale si potrà raggiungere in bus la Valle dei Templi in 12 minuti. I collegamenti previsti nei giorni feriali sono 28, 11 quelli nei giorni festivi.

"Il turismo in Sicilia cresce in maniera vertiginosa - ha aggiunto Aricò - e la Regione deve fare la sua parte a livello di collegamenti. Non può esistere turismo senza trasporti efficienti, non soltanto da e per la Sicilia, coi collegamenti aerei, ma anche e soprattutto nei collegamenti intermediari e su gomma. Siamo impegnatissimi in questi mesi sui collegamenti ferroviari, ma anche su quelli stradali e autostradali. Proprio ieri è stato approvato il 'decreto Ponte' e potremo finalmente avere un commissariamento, nella persona del presidente della Regione Renato Schifani, per alleggerire tutti i cantieri della Palermo-Catania. Contestualmente stiamo lavorando sulla Palermo-Agrigento con l’obiettivo di chiudere tutti i cantieri entro dicembre 2024".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Palermo alla Valle dei Templi col biglietto "treno più bus": viaggio inaugurale per 155 studenti
PalermoToday è in caricamento