rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cronaca Uditore-Passo di Rigano

Servizio civile universale 2023, Ceipes e il progetto "Più vicini"

Si cercano 4 giovani under 30. Le candidature scadono alle 14 del 10 febbraio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il Ceipes - Centro Internazionale per la Promozione dell'Educazione e lo Sviluppo - è orgoglioso di presentare il progetto "Più Vicini" del Servizio Civile Universale, che darà la possibilità all'organizzazione di lavorare con 4 giovani Under 30 a Palermo per un anno.

Cos'è il Servizio Civile Universale? Il Servizio Civile Universale è una scelta volontaria di dedicare alcuni mesi della propria vita al servizio di difesa, non armata e non violenta, della Patria, all'educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica Italiana, attraverso azioni per la comunità e per il territorio. Il progetto promosso dal Ceipes "Più Vicini" fa parte del programma "Laboratorio di inclusione per i più vulnerabili - Sud Italia" di Focsiv. Infatti, il progetto intende sostenere la partecipazione alla vita sociale, lavorativa e l’inclusione dei giovani in condizioni di fragilità del comune di Palermo dando risposta al grave fenomeno dei Neet, per raggiungere insieme risultati significativi. In particolare, il progetto mira a promuovere l’empowerment e lo sviluppo delle potenzialità dei giovani siciliani, coinvolgendoli in un programma di risposta ai bisogni locali in ottica di cittadinanza attiva, sostenibilità ambientale e cura del proprio territorio, favorendo il confronto tra cittadini e istituzioni.

Gli operatori volontari che lavoreranno al Ceipes, attraverso le attività del nostro centro, svilupperanno le potenzialità non emerse di giovani in condizioni di vulnerabilità, attivando percorsi di formazione innovativi e stimolanti e accompagnandoli in un percorso di empowerment che sortirà effetti positivi su tutta la comunità. Nello specifico: realizzazione di percorsi di orientamento al lavoro, bilancio di competenze e attivazione di tirocini a livello locale o internazionale; preparazione attivazione e valutazione di percorsi formativi e workshop sulle competenze trasversali, intelligenze multiple e life skills; programmazione e realizzazione di attività di cineforum; attivazione di un osservatorio sul fenomeno dei Neet in Sicilia e sulle problematiche collegate; organizzazione di campagne territoriali di Advocacy e iniziative di sensibilizzazione attraverso la pianificazione di scenari per l’Escape Room educativa del Ceipes e realizzazione di podcast relativi a tematiche sociali; nonché attraverso l’implementazione di attività laboratoriali di educazione non formale con il target del progetto; promozione e gestione di visite guidate al Museo dell’empowerment (MADE), sala espositiva allestita con strumentazione digitale (schermi, visori realtà virtuale, etc) e analogica (es. pannelli) per informare e sollecitare l’assunzione di comportamenti prosociali e di inclusione sociale e promuovere il rispetto dei diritti umani e la cittadinanza attiva dei giovani; organizzazioni di iniziative di solidarietà che favoriscano l’impegno per il territorio attraverso il volontariato; organizzazione di incontri e workshop svolti dai giovani NEET verso gli studenti su educazione ambientale e sviluppo sostenibile dei territori; diffondere tra i cittadini target buone prassi di economia circolare, pratiche orientate al riuso e al riciclo (second-life) e iniziative di cura del proprio territorio.

I volontari presteranno servizio per le ore settimanali previste all’interno della fascia oraria di apertura degli uffici 9-13/14-18, dal lunedì al venerdì. È inoltre richiesto di svolgere delle ore al di fuori di questi orari o in giorni di fine settimana in casi eccezionali di realizzazione di eventi sporadici. La sede resterà chiusa per due settimane ad agosto e per un massimo di sette giorni a dicembre per le festività natalizie.

Il sistema di selezione degli operatori volontari per i progetti SCU FOCSIV che si compone di 2 parti: l’analisi della domanda/Curriculum Vitae e l’incontro con il Candidato. I requisiti sono: cittadinanza italiana, oppure di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia; aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda; non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore a un anno per delitto non colposo oppure a una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro una persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata. Visita il sito: https://www.focsiv.it/come-candidarsi/ per conoscere tutti i criteri di partecipazione.

Per candidarsi al Servizio Civile Universale si deve presentare la domanda entro il 10 febbraio. Gli aspiranti operatori volontari possono presentare la domanda unicamente attraverso la piattaforma domanda on line (https://domandaonline.serviziocivile.it/) raggiungibile tramite pc, tablet e smartphone. Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale (https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid) sono disponibili tutte le informazioni per lo SPID. I cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Per presentare la domanda sulla piattaforma sul sito web del Dipartimento è disponibile la Guida per la compilazione e la presentazione della Domanda On Line (https://www.focsiv.it/wp-content/uploads/2014/05/guida_dol.pdf). I candidati potranno individuare il progetto scelto preferito tramite un apposito motore di ricerca e compilare la domanda, che potrà essere solo una per tutto il bando. Il sistema permetterà di conoscere in tempo reale il numero di candidature già arrivate per ogni progetto, così che anche la scelta possa essere più ponderata, riducendo la dispersione delle candidature su progetti con un altro numero di domande ma con pochi posti. Il giorno successivo alla presentazione della domanda, il candidato riceverà tramite posta elettronica la ricevuta di attestazione della domanda presentata con un numero di protocollo assegnato. È consentito annullare la propria domanda e presentarne una nuova fino al giorno e all’ora della scadenza del bando. Tutte le indicazioni sono contenute sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale (https://www.serviziocivile.gov.it/redirecttoscu.aspx). Per seguire tutte le novità sul progetto del Servizio Civile, visita i canali ufficiali del Ceipes, su Facebook, Instagram, Linkedin e Twitter.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio civile universale 2023, Ceipes e il progetto "Più vicini"

PalermoToday è in caricamento