Sequestro Gruppo Gamac, Fisascat Cisl: "Si tutelino gli oltre 400 lavoratori"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"All'amministratore giudiziale a cui viene affidata la gestione della rete vendita rappresentiamo l'immediata disponibilità a un incontro a tutela degli oltre 400 lavoratori impiegati nella rete vendita di Palermo e provincia". Lo dice Mimma Calabrò, segretario generale Fisascat Cisl Palermo Trapani.

"L'incontro - continua Calabrò - è quanto mai urgente considerato che nelle scorse settimane la società, oggi in sequestro, aveva inviato comunicazione per l'avvio dell'iter per il trasferimento di ramo di azienda che avrebbe coinvolto tutte le unità produttive del gruppo. Già nel corso dell'incontro volto a esperire l'esame congiunto, alla Gamac avevamo contestato la procedura perchè era manchevole di informazioni necessarie per il raggiungimento di eventuali accordi. I lavoratori hanno il diritto di sapere cosa sarà del loro futuro occupazionale. Condiamo - conclude Calabrò - di avviare con l'amministrazione giudiziale percorsi costruttivi nel superiore interesse delle lavoratrici e dei lavoratori e delle loro famiglie".

Torna su
PalermoToday è in caricamento