rotate-mobile
L'operazione dei carabinieri / Misilmeri

"Scarico industriale senza autorizzazione": sequestrato stabilimento di calcestruzzi

L'impianto a Misilmeri effettuava anche attività con emissioni in atmosfera senza le dovute autorizzazioni. A seguito degli accertamenti dei carabinieri, il titolare è stato denunciato

"Apertura di scarico industriale senza autorizzazione" e "attività con emissioni in atmosfera senza la prescritta autorizzazione". Sono queste le accuse mosso contro un impianto di produzione di calcestruzzi a Misilmeri. A seguito degli accertamenti effettuati, i militari dell'arma hanno denunciato il titolare dello stabilimento. 

I carabinieri della compagnia di Misilmeri, con il contributo del centro anticrimine natura - Nipaaf di Palermo, hanno effettuato un controllo finalizzato alla verifica sulla corretta applicazione della normativa ambientale. Riscontrato non in regola, è arrivato il dispositivo della procura del tribunale di Termini Imerese. 

L’area è stata sottoposta a sequestro preventivo per impedire che il reato venisse portato a ulteriori conseguenze. Il sequestro è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Termini Imerese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scarico industriale senza autorizzazione": sequestrato stabilimento di calcestruzzi

PalermoToday è in caricamento