rotate-mobile
Cronaca

Sequestrate al porto 18 tonnellate di rifiuti speciali, erano diretti in Senegal: due denunciati

Operazione della guardia di finanza e dei funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il materiale era stipato all'interno di un container: all'interno avrebbero dovuto esserci pannelli fotovoltaici usati

I finanzieri del comando provinciale di Palermo, insieme ai funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno sequestro al porto 18 tonnellate di rifiuti speciali, stipati all’interno di un container diretto in Senegal. All'interno avrebbero dovuto esserci pannelli fotovoltaici usati venduti da una società dell'hinterland catanese a un senegalese che avrebbe dovuto provvedere al loro ricondizionamento per un successivo riutilizzo.

Il controllo seguito dai militari del primo nucleo Operativo metropolitano di Palermo e dai funzionari delle Dogane, supportati dai tecnici dell’Arpa Sicilia, però, "ha consentito di accertare - spiegano dalla Finanza - come in realtà la spedizione avrebbe nascosto un’operazione "transfrontaliera" di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee), diretta nell’area sub-sahariana, sfruttando la falsità ideologica della documentazione di accompagnamento della merce". Due persone sono state denunciate per traffico illecito e gestione di rifiuti non autorizzata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrate al porto 18 tonnellate di rifiuti speciali, erano diretti in Senegal: due denunciati

PalermoToday è in caricamento