menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"All you can eat", scatta maxi sequestro dopo i controlli dei carabinieri

Girandola di ispezioni all'Uditore, in corso Tukory, a Brancaccio e Ciaculli. In azione i militari della compagnia di piazza Verdi e San Lorenzo insieme al personale della capitaneria di porto. Il bilancio: 11 mila euro di sanzioni amministrative e 360 chili di prodotto ittico sequestrato

Undici mila euro di sanzioni amministrative e 360 chili di prodotto ittico sequestrato. E' il bilancio dei controlli dei carabinieri della compagnia di Piazza Verdi e San Lorenzo che insieme al personale della capitaneria di porto hanno effettuato delle operazioni mirate al contrasto dell’abusivismo commerciale all'Uditore, in corso Tukory, a Brancaccio e Ciaculli (i nomi dei posti controllati non sono stati forniti, ndr).

"Nella zona di Uditore e corso Tukory sono state effettuate ben 5 ispezioni: due nei confronti di venditori di prodotti ittici che, a seguito dei controlli sono risultati essere abusivi poiché privi di qualsiasi autorizzazione per la vendita su strada ed una in un ristorante etnico che usa la formula “all you can eat” - dicono dal comando provinciale dei carabinieri -. Sono state elevate 3 sanzioni per un totale di 4.500 euro per la mancata tracciabilità dei prodotti ittici con relativo sequestro di circa 160 chili di prodotto ittico. In un’altra circostanza, nella zona di Brancaccio e Ciaculli sono state effettuate 4 ispezioni ad altrettanti venditori di prodotti ittici sprovvisti di qualsiasi autorizzazione per la vendita su strada. Nel corso dei controlli sono state sono state elevate 5 sanzioni amministrative per un totale di quasi 6.267 euro e sono stati sequestrati circa 200 chili di prodotto ittico".

Alla fine delle ispezioni sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di quasi 11 mila euro e sono stati sequestrati circa 360 chili di prodotto ittico, in parte devoluto in beneficenza, mentre il resto, dopo verifica dei medici della locale azienda sanitaria, è risultato non idoneo per il consumo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento