Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Bandiera

Stretta della finanza contro i falsi Sequestrati 40 mila pezzi: 3 denunce

In via Bandiera scoperti circa 1.500 capi di abbigliamento contraffatti di marche di note "griffe". In un esercizio commerciale in via Oreto trovati 10 mila oggetti di vario genere con imitazioni di loghi famosi

Giro di vite della finanza sui marchi contraffatti in vista delle imminenti festività natalizie. Il comando provinciale ha intensificato ulteriormente i controlli contro la vendita di prodotti contraffatti e di provenienza non certificata, per la tutela degli operatori rispettosi delle regole e dei consumatori.
Sono complessivamente 40.000 i prodotti sequestrati e tre le persone denunciate.

I militari del Gruppo Palermo, a seguito di indagini mirate, sono riusciti ad identificare un capannone della zona di via Bandiera di pertinenza di un ventottenne palermitano, al cui interno erano custoditi 1.460 capi di abbigliamento abilmente contraffatti e con marchi di note “griffe” di moda, sottoposti a sequestro con la denuncia all'Autorità giudiziaria del responsabile.

Ancora i finanzieri del gruppo di Palermo, all'interno della locale area portuale ed unitamente ai funzionari dell'agenzia delle dogane hanno rivenuto, stipati in un semirimorchio, 460 scatoloni contenenti nel complesso 5.508 paia di scarpe, sprovviste della relativa indicazione di provenienza, che sono state sottoposte a sequestro in via amministrativa.

I baschi verdi del gruppo Pronto impiego, invece, nell'ambito di un controllo eseguito presso in un esercizio commerciale di via Oreto gestito da un cinese di 48 anni, poi denunciato a piede libero, hanno sequestrato 9.158 oggetti di vario genere, composti per la maggior parte da accendini, orologi, sveglie, materiale elettrico e altre merci, riportanti i loghi contraffatti Marlboro, Cars, Disney e Ben 10.

I militari del nucleo di polizia Tributaria, inoltre, hanno identificato, nei pressi del triangolo compreso tra la Stazione Centrale, la via Lincoln e il mercato di Ballarò, un palermitano di 40 anni intento a vendere su una bancarella 82 dvd con note e recenti opere cinematografiche; la successiva perquisizione dell'abitazione dell'uomo, anch'egli denunciato a piede libero, ha permesso di rinvenire 23.590 stickers ed altri accessori per l'infanzia riproducenti le immagini contraffatte di noti personaggi dei cartoons, fra cui, principalmente, “Hello Kitty” e “Barbie”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta della finanza contro i falsi Sequestrati 40 mila pezzi: 3 denunce

PalermoToday è in caricamento