Cronaca Zisa

Nube di fumo da una casa, arrivano i pompieri: nessun incendio, scoperta serra di marijuana

I poliziotti avevano appena terminato un controllo in un appartamento in zona Zisa quando hanno notato l'anomalia: sequestrate 170 piante, accertato anche un allaccio abusivo alla rete elettrica. Indagini in corso per rintracciare il proprietario dell'immobile

Quando gli agenti hanno visto del fumo bianco uscire da un’abitazione in zona Zisa hanno pensato che ci fosse un incendio e hanno chiesto l’intervento del 115. Una volta aperta la porta, però, gli investigatori hanno scoperto cosa produceva quella nube: tre purificatori installati per nascondere l’odore di marijuana proveniente da una piantagione con 170 piante.

La polizia ha sequestrato una serra indoor con un provvedimento che, almeno per il momento, è stato emesso a carico di ignoti. Dentro l’appartamento è stata rinvenuta tutta l’apparecchiatura necessaria per ricreare un habitat ideale per la crescita degli esemplari di cannabis come luci, sistemi di areazione e deumidificazione.

La scoperta è stata fatta dagli agenti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico che avevano deciso di effettuare un controllo nell’abitazione di un pregiudicato con l’obbligo di dimora dalle 21.30 alle 7.30. Mentre scendevano le scale per tornare in auto i poliziotti hanno notato quella nuvola di fumo bianco, inizialmente scambiata per un principio d’incendio.

Al termine degli accertamenti eseguiti con l’ausilio dei tecnici Enel è stato rinvenuto anche un allaccio abusivo alla rete elettrica, motivo per cui verrà contestato anche il reato di furto. "Tutte le piante e gli impianti elettrici - spiegano dalla Questura - sono stati sequestrati ed indagini sono in corso sull’utilizzatore dell’immobile, anche attraverso riscontri catastali che sono già in atto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nube di fumo da una casa, arrivano i pompieri: nessun incendio, scoperta serra di marijuana

PalermoToday è in caricamento