rotate-mobile
Cronaca Partinico

"Prodotti non idonei al consumo", sequestrati 157 chili di pesce al mercatino di Partinico

Ad eseguire i controlli la polizia municipale e la guardia costiera di Terrasini. Contestata al titolare la mancata tracciabilità di sgombri, merluzzi, orate, gamberi e altra merce che è stata poi distrutta. Elevata multa da 2.250 euro

Blitz dei vigili urbani e della guardia costiera di Terrasini al mercatino. Sono 157 i chili di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione sequestrati stamattina a Partinico. Le precarie condizioni e la mancata tracciabilità del pesce, ritenuto non idoneo alla vendita e al consumo, sono state certificate dal veterinario dell'Asp presente sul posto.

La merce posta sotto sequestro - tra sgombri, merluzzi, sarde, calamari, naselli, orate, gamberi, salmone e tranci di pesce spada - è stata distrutta. Al termine degli accertamenti effettuati dalle forze dell’ordine il titolare dell'attività è stata contestata la vendita di prodotti alimentari non idonei al consumo con una sanzione di 2.250 euro.

"Questi controlli - dice il sindaco di Partinico, Maurizio De Luca - mirano a far rispettare le regole a tutela della salute dei cittadini e a contrastare la commercializzazione di alimenti in cattivo stato di conservazione. Il lavoro congiunto di polizia municipale, guardia costiera e Asp è stato prezioso per garantire il rispetto degli standard di sicurezza alimentare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prodotti non idonei al consumo", sequestrati 157 chili di pesce al mercatino di Partinico

PalermoToday è in caricamento