rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Arenella-Vergine Maria

Arenella e Brancaccio maxi sequestro di pesce da 1.600 chili, scattano multe per 27 mila euro

Operazione della guardia costiera contro i venditori abusivi. "Particolare attenzione - dicono dal comando - è stata posta al rispetto del divieto assoluto di commercializzazione della 'neonata' particolarmente ricercata dai consumatori, ma di impatto devastante sull’ecosistema marino e, in particolare, sulla sopravvivenza della specie"

E' di oltre 1.600 chili di pesce sequestrati il bilancio finale dell'operazione della guardia costiera. In azione gli uomini del nucleo ispettori Pesca della capitaneria di porto, che hanno effettuato controlli nei quartieri dell’Arenella, Brancaccio e
Oreto. "Particolare attenzione - dicono dal comando - è stata posta al rispetto del divieto assoluto di commercializzazione della 'neonata' particolarmente ricercata dai consumatori, ma di impatto devastante sull’ecosistema marino e, in particolare, sulla sopravvivenza della specie".

"Durante i controlli - dicono dalla guardia costiera - è emerso il grave problema della presenza, abbastanza diffusa, di vere e proprie attività di vendita abusiva su strada. In queste attività, viene commercializzato prodotto di provenienza sconosciuta, spesso illecita e, soprattutto, privo di tracciabilità e non sicuro dal punto di vista igienico-sanitario. Il prodotto sequestrato in tali “rivendite”, infatti, viene spesso avviato alla distruzione, non essendo giudicato idoneo al consumo umano dalle competenti autorità sanitarie".

"Emblematico - proseguono dalla guardia costiera - è il caso di una vera e propria pescheria abusiva, tra quelle controllate, che era realizzata con delle strutture metalliche ancorate sul marciapiede, che hanno richiesto, per la rimozione, l’intervento dei vigili del fuoco. Il pesce in vendita è stato sottoposto a sequestro ed è stata elevata al titolare la sanzione amministrativa per la mancanza di tracciabilità. Da annoverare anche il sequestro di prodotti ittici vari, privi di alcuna tracciabilità presso un ristorante “etnico”. Le ispezioni hanno impedito, in totale, l’immissione sul mercato e sulle tavole dei consumatori di oltre 1.600 chili di prodotti ittici non tracciati o non idonei al consumo. Sono scattate 21 sanzioni amministrative per un totale di oltre 27 mila euro".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arenella e Brancaccio maxi sequestro di pesce da 1.600 chili, scattano multe per 27 mila euro

PalermoToday è in caricamento