Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Nel "curriculum" estorsioni, furti e rapine alle Poste: sequestrati conti e ville a un 55enne

La polizia ha eseguito un provvedimento di sequestro beni emesso dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo nei confronti di Giuseppe Isaia. "Aveva un patrimonio spropositato rispetto alle sue capacità reddituali"

La polizia appone i sigilli a una villa di Giuseppe Isaia

Sequestrati immobili, auto e conti bancari a un 55enne con “una trentennale attività criminale caratterizzata da rapine, furti aggravati, estorsioni” tra Palermo e Agrigento. La polizia ha eseguito un provvedimento emesso dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo nei confronti di Giuseppe Isaia, già condannato in via definitiva per numerosi reati contro il patrimonio.

Il sequestro arriva al termine delle indagini eseguite dagli agenti dell’Ufficio misure dipPrevenzione della divisione Anticrimine: “Gli accertamenti patrimoniali sul suo conto e quello del suo nucleo familiare hanno evidenziato l’assoluta incompatibilità tra le risorse reddituali lecite dichiarate, addirittura incapaci a garantire il sostentamento familiare, e il patrimonio acquisito, oggi colpito dal provvedimento in quanto evidentemente frutto dei proventi illeciti accumulati nel corso degli anni”.

Tra i colpi “preferiti”, secondo quanto ricostruito dalla polizia, quelli messi a segno grazie al modus operandi del buco nelle pareti e quelli negli uffici postali, che gli sono costati anche un’accusa per associazione a delinquere finalizzata alle rapine. Sotto sequestro sono finiti tre immobili, tra Altavilla Milicia e Trabia, un’autovettura, rapporti finanziari riconducibili a Isaia per un valore complessivo stimato in oltre 500 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel "curriculum" estorsioni, furti e rapine alle Poste: sequestrati conti e ville a un 55enne

PalermoToday è in caricamento