Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Monreale

Padre e figlia denunciati perché trasportavano 1,5 tonnellate di "botti" su un furgone

Il materiale è stato sequestrato e sono in corso ulteriori indagini per accertare da dove provengono e i destinatari dei fuochi d'artificio

Trasportavano su un furgone, senza avere le necessarie autorizzazioni, 350 batterie di fuochi di artificio per un peso complessivo di quasi 1.500 chili. I due, padre e figlia di 51 e 32 anni, sono stati bloccati dai carabinieri di Monreale e denunciati alla Procura di Palermo con l'accusa di fabbricazione e commercio abusivo di materie esplodenti.

Il materiale è stato sequestrato e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria. Sono in corso ulteriori indagini per accertare i canali di approvvigionamento e i destinatari dei fuochi d'artificio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre e figlia denunciati perché trasportavano 1,5 tonnellate di "botti" su un furgone

PalermoToday è in caricamento