Droga dal Salernitano a Palermo dentro ai pacchi postali: sequestrati 200 chili di hashish

Sul mercato avrebbe fruttato ai narcotrafficanti guadagni per almeno un milione di euro. Indagini e blitz possibili grazie a una segnalazione anonima fatta agli uomini del Gico. Segnalati al giudice due uomini, considerati il destinatario e il mittente della spedizione

Colpo grosso ai narcotrafficanti palermitani. I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo hanno sequestrato circa 200 chili di hashish. La droga, nascosta in otto pacchi postali provenienti da Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, è stata individuata in un centro di smistamento postale: sul mercato al dettaglio avrebbe fruttato guadagni per almeno un milione di euro. Segnalati al giudice due uomini, considerati il destinatario e il mittente dell’ingente partita di droga.

Le indagini e il blitz sono stati possibili grazie a una segnalazione anonima fatta agli uomini del Gico della Guardia di Finanza di Palermo, specializzati nel contrasto al traffico organizzato di droga, che sono così intervenuti togliendo dal mercato all’ingrosso quasi due quintali di hashish destinato alle piazze di Palermo.

Mentre alcuni investigatori scavavano nei data base di una ditta di spedizioni, altre pattuglie - appostate sul territorio - monitoravano strade, controllavano mezzi e persone sospette in transito dai punti di interesse: così sì è arrivati all'individuazione della spedizione illegale. All'operazione hanno collaborato anche le unità cinofile della Compagnia della guardia di finanza di Punta Raisi.

"Anche in questo caso, come già rilevato nell’ambito dei sequestri operati dal Goa del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo nell’ambito dell’operazione “Libeccio International” – che solo pochi giorni fa ha consentito di bloccare un carico di oltre 5 tonnellate di hashish – si conferma - spiegano dal comando - la tendenza dei produttori marocchini di canapa indiana ad associare i panetti di droga a importanti “brand”, evocativi di qualità e fama, come quelli di note case automobilistiche, quali 'Porsche', 'Audi' e anche 'Ferrari'".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento