Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Marijuana spedita per posta, sequestrato un pacco nel deposito di un corriere privato

Nel corso dei controlli nel magazzino di una società privata di Carini i finanzieri hanno trovato una scatola dentro la quale c'erano 200 grammi di "maria". Si trattava di una spedizione diretta a Mazara ma rientrata alla base per mancata consegna

L’ultima frontiera dello spaccio sembra essere quella delle spedizioni tramite posta. I finanzieri di Carini hanno sequestrato nei giorni scorsi 200 grammi di marijuana nascosti all’interno di una scatola che si trovava nel deposito di un corriere privato. A confermare la natura della sostanza, che sul mercato avrebbe potuto fruttare fino a 1.300 euro, il drug rapid test richiesto dalla guardia di finanza.

L’accertamento è stato disposto nell’ambito dei controlli per il contenimento dell’emergenza epidemiologica Covid-19. "Durante l’attività ispettiva negli uffici e nel magazzino - si legge in una nota - le fiamme gialle hanno avvertito un forte odore assimilabile alla presenza di stupefacenti, individuando un pacco di medie dimensioni, con un lembo strappato, appena rientrato per mancata consegna dal comune di Mazara".

I finanzieri hanno quindi sequestrato i due etti di marijuana denunciando l’episodio in Procura a carico di ignoti e avviando le indagini per risalire all’acquirente e al fornitore. "L’attività di servizio d’iniziativa si inquadra nell’ambito della costante azione di controllo assicurata dalla Guardia di Finanza di Palermo a contrasto dei traffici illeciti che interessano il territorio provinciale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana spedita per posta, sequestrato un pacco nel deposito di un corriere privato

PalermoToday è in caricamento