Rifiuti, eternit ed elettrodomestici in spiaggia: disinnescata bomba ecologica ad Aspra

La guardia costiera ha sequestrato un'area di 2.500 metri nel litorale della frazione di Bagheria. La discarica si trova vicino a una casa confiscata alla criminalità (affidata al Comune) ma utilizzata come officina abusiva. Indagini in corso

Eternit, pneumatici, elettrodomestici e altri rifiuti speciali provenienti da demolizioni trovati in spiaggia. Questa la bomba ecologica disinnescata questa mattina dai militari della guardia costiera di Porticello, sotto il coordinamento della direzione marittima della Sicilia occidentale e della capitaneria di Porto di Palermo, che questa mattina hanno sequestrato un’area di 2.500 metri quadrati nel litorale di Aspra, frazione di Bagheria.

“L’intera area demaniale marittima, utilizzata come discarica abusiva, è attigua - si legge in una nota - ad un’area in cui sorge una abitazione, risultante un bene confiscato alla criminalità adesso in carico al comune di Bagheria e anch’essa impiegata come zona di smaltimento illecito di rifiuti. Proprio all’interno di quest’ultima è stata rinvenuta una piccola officina meccanica utilizzata per smontare le autovetture rubate oggetto di ricettazione per la componentistica".

L’area è stata sequestro preventivamente per “impedire l’ulteriore degrado ambientale della zona tra l’altro inserito in un contesto di vincolo paesaggistico”. Le indagini dei militari, che hanno informato l’autorità giudiziaria, proseguono per risalire agli autori del reato e nei prossimi giorni, anche con il coinvolgimento del personale dell’Arpa, dell’Asp degli uffici tecnici del Comune, si procederà alla caratterizzazione dei rifiuti per la bonifica della zona e l’avvio in discarica.

"L’importante operazione condotta dal personale della guardia costiera, quale articolazione territoriale dipendente funzionalmente anche dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, ha consentito di registrare un ulteriore passo avanti nella lotta agli ecoreati, in un territorio sensibile e di grande valore dal punto di vista ambientale che vuole nel corpo della guardia costiera un baluardo importante a difesa della legalità", conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

  • Scommesse illegali con la benedizione di Cosa nostra, blitz di 100 finanzieri: 15 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento