rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Sequestrati in un vivaio 300 chili tra cozze, vongole e gamberi: "Non idonei al consumo"

Sanzione da 1.500 per il titolare di un'attività (della quale non è stato fornito il nome) per le irregolarità riscontrate sotto il profilo della tracciabilità. Sequestrati altri 145 chili di prodotti a due ambulanti

Sequestrati 335 chili tra frutti di mare e gambero rosso. E’ il risultato dei controlli eseguiti dai militari della guardia costiera insieme ai veterinari dell'Asp in un vivaio palermitano (di cui non è stato fornito il nome). Secondo quanto emerso durante l’ispezione, l’attività commerciale non aveva la documentazione necessaria per attestare la tracciabilità dei prodotti e per questo è stata elevata una sanzione da 1.500 euro. Cozze, vongole e gamberi sono stati giudicati non idonei al consumo umano e pertanto verranno distrutti da una ditta specializzata.

Nel mirino anche gli ambulanti. Dopo ulteriori accertamenti sono stati sequestrati 145 chili di prodotti ittici vari giudicati idonei al consumo e per questo venivano devoluti in beneficienza al banco alimentare. "L’azione di controllo sottolinea il costante presidio attuato sul territorio dalla Capitaneria di porto, in stretta sinergia con l’Asp di Palermo, a difesa della legalità e volto alla salvaguardia e tutela dell’ambiente e degli stock ittici, nonché al contrasto tutti quei comportamenti illeciti potenzialmente nocivi per il consumatore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati in un vivaio 300 chili tra cozze, vongole e gamberi: "Non idonei al consumo"

PalermoToday è in caricamento