Cronaca Libertà

Zona Libertà, carabinieri del Nas sequestrano centro estetico abusivo

Secondo quanto accertato dai militari la titolare, una 51enne, non aveva mai presentato la Scia al Comune. L'attività è stata segnalata alla Camera di commercio e al Suap per il successivo provvedimento di chiusura temporanea

Chiuso un centro estetico che svolgeva abusivamente trattamenti per il corpo. I carabinieri del Nas di Palermo hanno sequestrato in via amministrativa una struttura che si trova in zona Libertà gestita da una donna di 51 anni e dal suo compagno. Gli accertamenti sono stati eseguiti la scorsa settimana nell’ambito dei controlli che si sono resi necessari per verificare il rispetto delle norme in relazione all’emergenza Covid.

Secondo una prima ricostruzione il gestore non aveva mai presentato la Scia (segnalazione certificata d'inizio attività) per svolgere l'attività di centro estetico. Per questa ragione la 51enne è stata segnalata alla Camera di commercio e allo Sportello unico per le attività produttive del Comune per il successivo provvedimento di chiusura temporanea.

Elevate anche tre sanzioni: 867 euro per la mancanza di titolo di estetista, 344 per la mancanza di autorizzazioni e 3.096 euro per la vendita di integratori alimentari in assenza di Scia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona Libertà, carabinieri del Nas sequestrano centro estetico abusivo

PalermoToday è in caricamento