rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Trabia

Mafia, case e terreni confiscati alla famiglia di un boss di Trabia

Circa un milione e mezzo di euro il valore complessivo dei beni sequestrati. Appartenevano a Vincenzo Salpietro, suo figlio Sebastiano e al genero, Antonio Terese, tutti e tre detenuti

Beni per un valore di un milione e mezzo di euro sono stati sequestrati dai carabinieri a Vincenzo Salpietro, ritenuto il boss di Trabia, a suo figlio Sebastiano e al genero Antonio Terese, tutti e tre detenuti. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo dopo accertamenti patrimoniali eseguiti dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Monreale e della Sezione di P.G. della Procura della Repubblica di Palermo, e legati all'indagine "Camaleonte" relativa all'allora latitante Salvatore Rinella, già reggente del mandamento mafioso di Trabia e poi catturato nel marzo 2003. Il sequestro ha riguardato 13 appartamenti, 5 magazzini e box, 38 terreni agricoli, 5 conti deposito a risparmio e un rapporto di credito.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, case e terreni confiscati alla famiglia di un boss di Trabia

PalermoToday è in caricamento