menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il personale del corpo forestale durante il sequestro

Il personale del corpo forestale durante il sequestro

Scovato deposito di cardellini a Misilmeri, denunciato un sessantenne

Seguendo un uomo che esponeva alcuni esemplari a Ballarò il corpo forestale è riuscito a ricostruire parte della filiera del mercato nero. Sotto sequestro sono finiti quattrocento volatili, reti e richiami

Scovato deposito per nascondere i cardellini da rivendere a Ballarò. Gli uomini del corpo forestale hanno sequestrato 400 esemplari rinchiusi in diverse gabbie, reti e richiami da utilizzare per attrarli e catturarli. La scoperta è stata fatta in alcuni locali di Misilmeri, dove è stato denunciato all'autorità giudiziaria T.C., sessantenne palermitano.

I forestali sono arrivati al deposito seguendo un uomo che aveva esposto alcuni cardellini nel mercato storico palermitano. Lo hanno pedinato fino al paesino che si trova alle porte di Palermo, ricostruendo parte della filiera della commercializzazione e i luoghi utilizzati per custodire gli uccelli. "Tali indagini - si legge in una nota - sono state adottate proprio con la finalità di invertire i protocolli di intervento che in genere si concentrano solo sui momenti di vendita". Appena sei giorni fa i carabinieri hanno sequestrato e rimesso in libertà venti cardellini e denunciato un 39enne.

"Il 22% dei crimini contro l’ambiente in Italia riguarda i danni contro la fauna protetta, e la pratica dell’uccellagione è uno dei tasselli più difficili da eradicare. Per questo - dichiara Ennio Bonfanti, coordinatore regionale delle guardie giurate Wwf e rappresentante presso il Comitato faunistico venatorio della Regione Siciliana - è con grandissima soddisfazione e gioia che ringraziamo il corpo forestale di Palermo per l'importante risultato di oggi. Siamo fiduciosi che l'impegno nel contrastare il mercato clandestino di Ballarò e le altre illecite attività continui con sempre maggiore incisività e ed attenzione, per affermare anche in questo campo il doveroso rispetto della legalità e la tutela della natura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento