Quartiere Matteotti, sequestrato cantiere abusivo in una piazzetta

La proprietaria di una casa stava facendo dei lavori senza avere il permesso rilasciato dagli uffici comunali e il nulla osta della Soprintendenza. L'immobile, accessibile dalla scalinata in via Libertà, si trova in una zona di importanza storica e antropologica

Il cantiere sequestrato in piazza Edison

Sequestrato un cantiere edilizio in piazza Edison, nel quartiere Matteotti. E' l'esito dei controlli effettuati dal Nucleo tutela patrimonio artistico della polizia municipale. La proprietaria dell'immobile, quarantunenne, stava demolendo una scala d'ingresso ed effettuando dei lavori di sbancamento senza avere il permesso rilasciato dagli uffici comunali e senza il nulla osta della Soprintendenza, necessario dato che la proprietà si trova in un'area classificata dal piano regolatore comunale come zona di importanza storica e antropologica. 

L'immobile che si trova al centro della piazza accessibile percorrendo la scalinata in via Libertà, all'altezza di via La Marmora, e si trova in un quartiere, edificato intorno al 1930 con villette popolari - inizialmente chiamato Littorio - che nel dopoguerra è stato intitolato al martire socialista Giacomo Matteotti ed è la conferma che Palermo è una città con un sottosuolo pieno di canali, pozzi, grotte e passaggi sotterranei.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Un colpo di pistola in aria e poi l'assalto al portavalori, rapina da 65 mila euro a Bagheria

Torna su
PalermoToday è in caricamento