Cronaca

Duro colpo al mercato del falso: sequestrati oltre 115 mila articoli

Si tratta di prodotti per l'infanzia, orologi, accendini. Nell'operazione della guardia di finanza sono stati individuati due esercizi commerciali e altrettanti magazzini: denunciati 3 cinesi

Due finanzieri con i prodotti contraffatti sequestrati

Un colpo importante al traffico illecito di prodotti contraffatti e pericolosi in città è stato messo a segno dai finanzieri del locale comando provinciale.
I baschi verdi del gruppo Pronto impiego ricostruendo i canali di approvvigionamento di diversi venditori abusivi di prodotti falsi scoperti e denunciati durante la stagione estiva, hanno individuato due esercizi commerciali e relativi magazzini gestiti da cinesi che hanno rifornito nel recente periodo una significativa quota dell’illecito mercato.

Il sequestro più consistente è partito dalla perquisizione di un deposito di via Saetta, nella zona di via Messina Marine, tenuto sotto osservazione da qualche giorno dai finanzieri, effettuata da questi ultimi mentre il gestore, un cinese di 38 anni, stava scaricando da un furgone alcune scatole di giocattoli della linea “Ben 10” che ad un primo speditivo esame sono risultati contraffatti.

La perquisizione ha permesso di rinvenire numerosa merce falsa e quindi i finanzieri hanno esteso le operazioni nell’abitazione dell’uomo in Corso dei Mille. Complessivamente, all’interno del magazzino e dell’abitazione, sono stati rinvenuti e sequestrati  71.700 pezzi contraffatti di cui 65.874 articoli per l’infanzia, fra stickers riproducenti noti personaggi dei cartoons e giocattoli delle marche “Ben10” "Cars", "Doraemon", "Dragonball", "Hanna Montana", "Hello Kitty", “Pokemon", "Spiderman", "Toy Story 3", "Trasformer", "Walt Disney", "Winnie the pooh" e "Yu-gi-oh”, 893 accendini, 1.245 orologi e 126 sveglie recanti marchi contraffatti, 3.572 contenitori di merce varia riportanti marchi falsi. Molti dei giochi sequestrati, oltre ad essere falsi, sono risultati potenzialmente pericolosi per i bambini, perché contenenti piccole componenti non perfettamente saldate e quindi staccabili, con conseguente rischio di poter essere accidentalmente ingeriti, nonché spigoli appuntiti e bordi taglienti.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duro colpo al mercato del falso: sequestrati oltre 115 mila articoli

PalermoToday è in caricamento