Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Controlli nei ristoranti e nelle pescherie: scatta maxi sequestro di ricci

Maxi intervento della guardia costiera e dei carabinieri delle stazioni Falde e Borgo Nuovo: più di 500 chili di pesce e frutti di mare sequestrati, comminate sanzioni amministrative per oltre 9 mila euro

L'operazione di guardia costiera e carabinieri

Oltre 500 chili di pesce e frutti di mare sequestrati e più di 9 mila euro di sanzioni amministrative. E' il bilancio del maxi intervento della guardia costiera e dei carabinieri delle stazioni Falde e Borgo Nuovo che hanno sottoposto a controlli ambulanti abusivi e ristoranti in diverse zone della città (non sono stati forniti i nomi dei locali, ndr).

"L’attività ha portato al sequestro di oltre 500 chili di varie specie di pesce, tra cui numerosi ricci e contenitori con polpa di ricci. Le ispezioni si sono concentrate su alcuni ambulanti abusivi e su una pescheria di Palermo: è stata contestata la mancanza di tracciabilità dei prodotti esposti in vendita. Stessa sanzione per i proprietari dei ristoranti controllati che conservavano, all’interno dei frigoriferi delle cucine, prodotti ittici privi di documentazione idonea a dimostrarne la provenienza. In un caso, si è persino reso necessario l’intervento dei medici dell’ASP che hanno rilevato, nei locali di cucina del ristorante, carenti condizioni igieniche".

Una parte del prodotto sequestrato, circa 70 chili, dichiarato idoneo al consumo umano dal medico dell’Asp, è stato devoluto in beneficienza a una casa famiglia del centro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nei ristoranti e nelle pescherie: scatta maxi sequestro di ricci

PalermoToday è in caricamento