Piazza Lolli, arriva la guardia di finanza: sequestrato distributore di benzina

Strumenti di misurazione non a norma e contrabbando di olio lubrificante: il titolare dell'impianto è stato segnalato alla Procura di Palermo. In azione i finanzieri del secondo nucleo operativo metropolitano

L'intervento della Finanza

Sequestrato distributore di benzina in piazza Lolli. L'operazione è stata messa a segno dai finanzieri del secondo nucleo operativo metropolitano di Palermo, nell’ambito delle verifiche sulla corretta applicazione delle norme vigenti in materia di accise sui prodotti energetici. "Le Fiamme gialle - spiegano dalla guardia di finanza - infatti hanno riscontrato che le colonnine erogatrici di benzina e gasolio erano dotate di un contrassegno di verificazione periodica scaduto, rappresentando di conseguenza strumenti di misura non conformi secondo la normativa di riferimento". 

"Nel corso delle attività - aggiungono dal comando - sono stati rinvenuti inoltre 50 litri di olio lubrificante sottratto al pagamento dell’accisa e privo di documentazione che ne attestasse la legittima provenienza". Il titolare dell’impianto di piazza Lolli è stato segnalato alla Procura di Palermo per il reato di contrabbando di prodotti petroliferi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questa attività - concludono dagli uffici delle Fiamme gialle - si inserisce all’interno dei sistematici interventi condotti dalla guardia di finanza negli impianti di distribuzione stradale di carburanti volti a riscontrare l’effettivo quantitativo erogato dalle colonnine, la qualità merceologica dei prodotti immessi in consumo ed il rispetto degli obblighi in tema di corretta e trasparente informazione all’utenza sui prezzi praticati, a tutela degli interessi dei consumatori e per preservare il corretto e libero funzionamento delle regole del mercato".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

Torna su
PalermoToday è in caricamento