Cronaca

Momenti di panico al Policlinico, La Rocca sequestrato per 40 minuti

A liberare il direttore generale dell'ospedale è stata la polizia. Il breve sequestro è stato operato da alcuni dipendenti della ditta di pulizia cui è stato rescisso il contratto per "gravi inadempienze"

Un gruppo di dipendenti della ditta di pulizia del Policlinico avrebbe praticamente sequestrato il direttore generale Mario La Rocca.  A liberarlo dopo 40 minuti di panico è stata la polizia.

“Eravamo riuniti nell’Aula Ascoli, - racconta lo stesso La Rocca a LinkSicilia- quando all’improvviso, verso le 12.30,  hanno fatto irruzione una trentina di energumeni che hanno bloccato la porta e mi hanno pesantemente minacciato. Sono stati momenti terribili, ma per fortuna ho mantenuto il sangue freddo.  Non è la prima volta che vengo minacciato, così come lo è stato il Facility manager, sempre in relazione a questa storia del recesso con questa ditta, che è stato pubblicamente schiaffeggiato”.

“Vorrei specificare- aggiunge La Rocca – che, se abbiamo deciso di rescindere dal contratto con questa ditta, è per le loro gravi inadempienze. Le pulizie al Policlinico erano fatte male e in più, abbiamo anche scoperto che venivano usati prodotti tossici per pulire reparti delicati.  E tanto altro ancora.

“La cosa strana è che da febbraio non riusciamo ad affidare il servizio ad altre ditte, una addirittura si è ritirata. Quello che è successo e gravissimo- sottolinea-  e spero che con questa mia altra denuncia le forze dell’ordine chiariscano immediatamente la situazione e prendano i dovuti provvedimenti”. 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Momenti di panico al Policlinico, La Rocca sequestrato per 40 minuti

PalermoToday è in caricamento