Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Blitz contro le scommesse illegali: sequestrati tre sale, 4 denunciati

I sigilli sono scattati nei punti gioco a Passo di Rigano, in via Bernini e in via Malaspina dove si giocava su siti internet esteri non autorizzati. Indagini partite da segnalazioni di parenti dei giocatori alla guardia di finanza

Scommesse illegali

Tre sale scommesse abusive sequestrate e quattro persone denunciate. Prosegue l’offensiva della guardia di finanza di Palermo, in collaborazione con l’Aams (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), contro il fenomeno del gioco illegale e delle scommesse abusive on line. I controlli sono scattati nel capoluogo anche a seguito di alcune segnalazioni giunte al numero al 117 da parte di familiari di persone di ogni età preoccupati per le ingenti somme di denaro spese dai loro congiunti presso sale giochi prive di concessione o che, sebbene autorizzate ad operare come tali, consentono il collegamento via web a siti internet esteri privi di autorizzazione ad operare sul territorio nazionale.

Nei giorni scorsi i militari sono intervenuti in due sale giochi a Passo di Rigano e in via Bernini, rinvenendo e sequestrando 17 postazioni telematiche che consentivano la raccolta del gioco on line a distanza su un sito internet di un operatore estero non autorizzato, oltre a numerose ricevute attestanti le puntate illegali. In una delle due sale, il gestore, al fine di consentire agli avventori dei locali di poter giocare, metteva a disposizione di questi un unico “conto di gioco” da lui aperto sul sito estero, utilizzando peraltro un codice fiscale fittizio, in palese violazione della regolamentazione del settore, che prevede, per il gioco on line legale, la stipula preventiva di un contratto di gioco per ogni giocatore ed il divieto di utilizzare il “conto di gioco” di un giocatore per la raccolta di puntate altrui. I due gestori dei locali, entrambi palermitani, sono stati denunciati a piede libero per organizzazione ed intermediazione abusiva di esercizio di scommesse, mentre le sale da gioco sono state sottoposte a sequestro preventivo.

Contestualmente, i finanzieri del nucleo di polizia hanno individuato un centro scommesse abusivo all’interno di un internet point in via Malaspina, sprovvisto di licenza di pubblica sicurezza e di qualsivoglia autorizzazione per la raccolta delle scommesse sportive a distanza. Nel corso di questa operazione, le fiamme gialle hanno posto sotto sequestro 7 postazioni telematiche connesse a un sito internet di un operatore estero non autorizzato, 1 televisore a schermo piatto e 2 monitor per il controllo a video dell’andamento di incontri sportivi da parte del pubblico, 16 ricevute di puntate, 4 stampanti per il rilascio delle ricevute di scommessa, mobilio vario, nonché – anche in tal caso via preventiva. – l’intero locale utilizzato per l’attività. Al termine dell’intervento, sono stati denunciati a piede libero il titolare del locale ed un avventore che aveva appena effettuato una scommessa, in quanto la normativa di settore punisce con l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda da 51 a 516 euro anche la partecipazione a scommesse non autorizzate in Italia.

Gli accertamenti proseguono ora per riscontrare se siano stati rispettati gli obblighi fiscali previsti per i gestori di sale scommesse, che a decorrere dal 2010 sono tenuti al pagamento dell’”imposta unica sulle scommesse” anche in caso di attività non autorizzata e di raccolta abusiva delle giocate.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz contro le scommesse illegali: sequestrati tre sale, 4 denunciati

PalermoToday è in caricamento