Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Tommaso Natale / Via Partanna Mondello

Mafia, sequestrati beni per 500 mila euro: sigilli alla lavanderia del boss

Si tratta dell'azienda "Oscar" di Partanna Mondello appartenente al reggente del mandamento mafioso San Lorenzo-Tommaso Natale, Giulio Caporrimo di 45 anni. Sequestrati anche terreni e immobili

Lavanderia Oscar (fonte Polizia di Stato)

Beni per mezzo milione di euro sono stati sequestrati al reggente del mandamento mafioso San Lorenzo-Tommaso Natale, Giulio Caporrimo, 45 anni. La polizia ha posto i sigilli a una lavanderia industriale, la “Oscar” di Partanna Mondello, a immobili e terreni di contrada La Torre, rapporti bancari e polizze assicurative. Il 29 novembre 2011 il boss, mentre era sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Palermo, era stato raggiunto dal fermo di indiziato di delitto emesso dalla Dda. Era infatti emerso come dopo la sua scarcerazione, nell'aprile 2010, avesse assunto la direzione del mandamento e fosse attivo sul fronte delle estorsioni e del costante collegamento con gli affiliati in libertà o latitanti. A lui era affidata la gestione della cassa del clan con la quale provvedeva anche al mantenimento dei detenuti e delle loro famiglie (VIDEO).

In accordo con altre cosche, Caporrimo controllava i lavori edili, il settore dei video giochi e delle scommesse sportive. Recentemente era stato nuovamente indagato dalla Dda nell'ambito dell'operazione "Apocalisse", per estorsione aggravata in concorso. Caporrimo aveva utilizzato una fitta rete di prestanome e fiduciari, alcuni reclutati all'interno del suo stesso nucleo familiare, attraverso i cui aveva gestito i suoi affari, acquisendo con la forza contratti di lavoro anche a beneficio della sua lavanderia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, sequestrati beni per 500 mila euro: sigilli alla lavanderia del boss

PalermoToday è in caricamento