rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Misilmeri / Località Marraffa

Bomba ecologica a Misilmeri, sequestrata discarica abusiva: "Rischio contaminazione"

I forestali sono intervenuti in località Marraffa dove hanno notato alcune lastre in eternit, rotoli di guaina bituminosa e altro ancora. Indagini in corso per risalire ai responsabili. Avviato iter per la bonifica

Eternit, guaine bituminose e altri rifiuti tossici abbandonati in strada. I forestali hanno sequestrato un'area in località Marraffa, a Misilmeri, che qualcuno aveva trasformato in una "discarica a cielo aperto". Dopo l'apposizione dei sigilli lo spazio è stato affidato in custodia giudiziria all'Amministrazione, mentre la Forestale cercherà di individuare la provenienza dei rifiuti: "Le lastre di cemento sono distrutte e stanno contaminando l’aria".

Nell'area sono stati trovati cumuli di eternit, lana di vetro, rotoli di guaina bituminosa, mobili fatti a pezzi, tantissimi sacchetti di rifiuti e varie pezzi di autovetture. La Procura della Repubblica di Termini Imerese ha convalidato il sequestro e ha delegato le indagini al distaccamento forestale di Piana degli Albanesi. Sono in corso le comunicazioni per iniziare la bonifica dell'area.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba ecologica a Misilmeri, sequestrata discarica abusiva: "Rischio contaminazione"

PalermoToday è in caricamento