"Stipendi di novembre pagati": rientra la protesta alla Semitec

Sospeso lo stato di agitazione dei dipendenti dell'azienda delle telecomunicazioni di viale Michelagelo. La Fiom: "L'azienda ha dato assicurazione che anche tredicesima e welfare saranno regolarmente pagati"

Cessato lo stato di agitazione alla Semitec. Pagate le retribuzioni ai lavoratori. I dipendenti dell'azienda delle telecomunicazioni di viale Michelagelo hanno ricevuto le spettanze. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La situazione si è normalizzata per tutti – dichiara il segretario generale Fiom Cgil Palermo Angela Biondi - L'azienda ha dato assicurazione che anche tredicesima e welfare saranno regolarmente pagati”.  Per questo motivo la protesta è rientrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento