Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù

“Semaforo spento al terminal Basile, pedoni in pericolo”: Lo Cacciato lancia l'allarme

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Ho ricevuto da più di due mesi diverse segnalazioni e lamentele da parte di cittadini in relazione alla pericolosità dell’attraversamento pedonale che si trova altezza del “Terminal Basile” di via Ernesto Basile”. Questo è quanto si legge nel comunicato di Tiziana Lo Cacciato già consigliere della provincia regionale di Palermo. “La situazione di elevato pericolo perdurante a causa dello spegnimento totale del semaforo della via in questione, sta assumendo un crescendo elemento di rischio per studenti, adolescenti, mamme con passeggini, diversamente abili, anziani e ciclisti che intendono attraversare questo tratto in ambo i lati.” “In diverse occasioni – prosegue - mi è stato reso manifesto il profondo disagio e la sensazione di pericolo e insicurezza provato dagli utenti nell’attraversamento della carreggiata stradale a causa dell’elevata velocità dei veicoli in transito in prossimità del passaggio pedonale.” “Ritengo necessario – aggiunge - segnalare a questa amministrazione che questo tratto di strada è stato già tristemente famoso, in precedenza, per i continui investimenti, alcuni dei quali anche mortali, a pedoni intenti ad attraversare la carreggiata stradale. Altresì, è prerogativa di questa amministrazione garantire e tutelare l’incolumità dei pedoni che percorrono giornalmente questo tratto di strada evitando che si creino situazioni di pericolo per le persone.” “Pertanto – conclude - è utile un rapido ripristino dell’impianto semaforico di via Ernesto Basile e nell’immediato un urgentissimo intervento di messa in sicurezza apponendo alla distanza prescritta dal Codice della Strada adeguata segnaletica temporanea di avviso del pericolo, per evitare spiacevoli inconvenienti e rispettare chi necessita di attraversare la strada.” “Rivolgendomi ai miei concittadini – infine – comunico che nei prossimi giorni presenterò un esposto alla Procura della Repubblica di Palermo nei confronti del sindaco di Palermo, dell’assessore competente e dell’Ente preposto alla manutenzione, per il reato di attentato alla sicurezza dei trasporti previsto dal Codice penale e per obbligare l’amministrazione comunale a ripristinare entro 90 giorni l’impianto semaforico di via Ernesto Basile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Semaforo spento al terminal Basile, pedoni in pericolo”: Lo Cacciato lancia l'allarme

PalermoToday è in caricamento