Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Rivoluzione agli incroci, traffico più scorrevole: in arrivo 51 semafori "intelligenti"

Un'azienda bergamasca si è aggiudicata un bando da 780mila euro del Comune per l'ammodernamento degli impianti. Tempi di accensione regolati in base ai flussi veicolari. Con le lampade a Led risparmi energetici dell'80%

Semafori "intelligenti" agli incroci della città. Una piccola rivoluzione grazie ai rilevatori di traffico: l'accensione dei semafori sarà infatti regolata in base a flussi veicolari registrati in tempo reale. Ma anche nuovi impianti con tecnologia Led. Con i fondi del Pon Metro saranno installati 51 semafori smart e altri 187 verranno ammondernati con lampade a risparmio energetico. I lavori dovranno essere completati in 10 mesi (306 giorni consecutivi).

E' quanto preve il contratto da circa 780mila euro sottoscritto dal Comune con la Aesys spa, impresa di Brusaporto (Bergamo) che si è aggiudicata un bando pubblico. Il contratto prevede che s'intervenga su impianti esistenti nei quali le attuali lampade ad incandescenza saranno sostituite da lampade a basso consumo e maggiore visibilità. La nuova tecnologica consentirà un risparmio stimato dell'80% di energia elettrica. 

In diversi quartieri della città, un sistema di telecamere e trasmettitori Umts collegato ad una rete centrale consentirà l'accensione e lo spegnimento delle luci verdi-gialle-rosse dei semafori per ciascun senso di marcia. Ad esempio il semaforo che regola il traffico all’incrocio fra corso Vittorio Emanuele e via Roma o quello all'incrocio fra le vie Notarbartolo e Libertà, potranno variare i tempi del "verde" per ciascuna direzione di marcia delle auto in base all'effettivo traffico su ciascuna direttrice. 

Contemporaneamente ai lavori di sostituzione delle luci, ciascun impianto sarà sottoposto ad ulteriori verifiche tecniche di sicurezza relative alla stabilità e all'isolamento elettrico. La progettazione dell’intervento è stata curata dall'Ufficio dei servizi pubblici a rete e di pubblica utilità dell’area tecnica, "cui va il nostro plauso - afferma l'assessore alla Rigenerazione urbana Emilio Arcuri - per il lavoro svolto, che mostra come le professionalità interne all’amministrazione comunale siano una vera risorsa quando si offre l’opportunità di essere di stimolo e supporto alla realizzazione di interventi importanti per la città".

"Il Pon Metro - conclude il sindaco Leoluca Orlando - si mostra sempre più come uno strumento a 360° per la riqualificazione e la rigenerazione del tessuto cittadino, non certo solamente una grande risorsa in termini finanziari. Dagli interventi e le politiche sociali agli interventi infrastrutturali in tantissimi settori, l'amministrazione sta raccogliendo i frutti di un lungo lavoro di progettazione e certosina ricerca di fondi e risorse per dotare la nostra città di nuovi servizi sempre più efficienti ed efficaci per la vivibilità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione agli incroci, traffico più scorrevole: in arrivo 51 semafori "intelligenti"

PalermoToday è in caricamento