Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Quella sedia che occupa i posteggi, il consigliere: "Multe fino a 674 euro"

"Punire i trasgressori": la proposta del consigliere comunale Massimo Giaconia del gruppo “Avanti Insieme” è stata inviata al comandante del corpo di polizia municipale Vincenzo Messina e al sindaco Leoluca Orlando

Per molti palermitani quella sedia messa al posto delle auto, ai margini della carreggiata, per occupare i parcheggi, è il simbolo della prepotenza e dell'arroganza dei posteggiatori. In una parola sola: mafia. "L'occupazione del parcheggio con una sedia è una cattiva abitudine troppo spesso tollerata" attacca il consigliere comunale  Massimo Giaconia del gruppo consiliare “Avanti Insieme”, che adesso propone una multa salata per punire i trasgressori.

"Trovare parcheggio - dice Giaconia - è diventata ormai un’ardua impresa un po’ in tutte le città, per cui si và sempre più diffondendo la prassi, praticamente impunita, di collocare strategicamente sedie, cassette della frutta e quant’altro su porzioni di suolo pubblico, così da riservarsi il posto per l’auto, fattispecie che integra la violazione dell’art. 20 del Codice della Strada".

"Una pratica odiosa", dichiara il consigliere Massimo Giaconia che proprio stamane, per iscritto, ha rivolto al comandante del corpo di polizia municipale Vincenzo Messina e al sindaco Orlando, la richiesta di punire i trasgressori della norma con la sanzione pecuniaria (variabile dai 168 ai 674 euro) prevista dalla legge. "Solo così - aggiunge Giaconia - oltre a tutelare la sicurezza della circolazione stradale  si potrà evitare che vengano riservati “posti auto con le sedie” circostanza che tanto disagio arreca agli automobilisti già messi a dura prova dalle condizioni del traffico cittadino".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quella sedia che occupa i posteggi, il consigliere: "Multe fino a 674 euro"

PalermoToday è in caricamento