Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Politeama / Via Francesco Crispi

"La solidarietà non si arresta", corteo per le vie del centro per Carola Rackete

Associazioni mobilitate a supporto del comandante della Sea Watch3. In prima fila c'è il sindaco Leoluca Orlando: "Salvini è un giovane Mussolini, dobbiamo impedire che diventi il Mussolini maturo: quello che ha prodotto guerre e genocidi"

Non si spegne il dibattito attorno al caso Sea Watch3 e all'operato del comandante Carola Rackete, arrestata nel porto di Lampedusa dopo avere forzato il blocco e avere speronato una motovedetta della guardia di finanza per fare sbarcare i 40 migranti che erano a bordo della nave. Nel pomeriggio in città una nuova manifestazione a supporto della giovane donna, organizzata da diverse associazioni e supportata dal Comune. In testa al corteo (da piazza Verdi al porto) e dietro un enorme striscione con scritto "Migrare non è reato. Salvare vite non è reato. La solidarietà non si arresta" c'è il sindaco Leoluca Orlando. "Salvini - ha detto ai cronisti - è un giovane Mussolini, dobbiamo impedire che diventi il Mussolini maturo: quello che ha prodotto guerre e genocidi". 

Migranti, Patronaggio: "Ong irrilevanti, da sbarchi fantasma il vero pericolo terrorismo"

E il primo cittadino ha rilanciato l'iniziativa anche tramite i suoi canali social: "Ancora una volta la città di Palermo sta dalla parte del rispetto dei diritti, della Costituzione, dalla parte delle convenzioni internazionali. Migrare non è reato, salvare vite non è reato, la solidarietà non si arresta. #CarolaLibera".

Aggiornamento delle ore 20:56 

Proprio mentre era in corso la manifestazione, il gip di Agrigento non ha convalidato l'arresto del comandante. Notizia accolta con gioia dai manifestanti, Orlando per primo. "Ho sempre avuto fiducia -ha detto all'AdnKronos - nella giustizia italiana perché ho fiducia nella Costituzione che recepisce le convenzioni internazionali. Inviterò Carola a Palermo per darle la cittadinanza onoraria. Adesso chiedo ai magistrati di accertare se il ministro Salvini ha commesso un illecito nell'impedire l'adempimento del dovere".

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La solidarietà non si arresta", corteo per le vie del centro per Carola Rackete

PalermoToday è in caricamento