Cronaca

Ripartono le occupazioni: tre scuole in assemblea permanente

Sulla scia del liceo scientifico Cannizzaro, in subbuglio anche l'istituto tecnico Vittorio Emanuele III e il nautico Gioeni-Trabia. Gli studenti: "Durante il fine settimana verrà stabilito il tipo di protesta"

L'istituto tecnico Vittorio Emanuele III

L'occupazione del liceo scientifico Cannizzaro di ieri mattina ha creato agitazione in numerose scuole. Il fermento della protesta contro la Buona Scuola ha dato il via alla repentina organizzazione di assemblee e momenti di incontro tra gli studenti delle scuole di Palermo. Questa mattina è la volta dell'istituto tecnico Vittorio Emanuele III e dell'istituto tecnico nautico statale Gioeni-Trabia. Entrambe le scuole hanno dichiarato lo stato di assemblea permanente e si stanno organizzando per far partire già dalla prossima settimana uno stato di agitazione che si concretizzerà in occupazioni o autogestioni.

Al Vittorio Emanuele III si è tenuta questa mattina un'assemblea straordinaria per mettere al voto la questione dell'occupazione, e gli studenti hanno votato con una stragrande maggioranza di voti a favore, dichiarando di avere intenzione di occupare a partire dall'inizio della settimana. Al Nautico, gli studenti della scuola sono tuttora riuniti in assemblea di fronte all'ingresso principale del plesso centrale. "Anche loro - si legge in una nota - hanno dichiarato uno stato di agitazione e capiranno durante il fine settimana che tipo di forma dare alla propria protesta".

Questo pomeriggio al Cannizzaro si è tenuta un'assemblea lanciata dagli studenti che ieri hanno occupato l'Istituto, invitando tutti i rappresentanti di tutte le scuole e tutti gli studenti a partecipare per coordinare le azioni di lotta da mettere in campo in tutte le scuole a partire proprio dall'assemblea di oggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartono le occupazioni: tre scuole in assemblea permanente

PalermoToday è in caricamento