Cronaca Sperone

Niente riscaldamenti: aule freezer, studenti a scuola con le coperte 

La Rete degli studenti di Palermo lancia il Plai(d)ay. Disagi anche in provincia. A Termini Imerese i bambini della scuola Gardenia in classe con sciarpe e guanti. Lezioni sospese per neve nelle Madonie

Nonostante il grande freddo di questi giorni, in molte scuole di Palermo e provincia i riscaldamenti sono spenti o mal funzionanti. Per protestare contro le "condizioni inammissibili" nelle quali si ritrovano a dover fare lezione e far sentire la propria voce la Rete degli studenti ha deciso di lanciare il Plai(d)ay. Gli alunni, di diversi istituti, tra cui il Regina Margherita e l'Alessandro Volta porteranno in classe le coperte. Anche alcuni docenti hanno deciso di aderire all'iniziativa.

Freddo insopportabile anche al Nautico Gioeni Trabia. "Non facciamo altro che tremare - racconta Salvo, alunno 17enne -. Abbiamo dolori e mani spaccate". "Al rientro dalle vacanze - spiega il rappresentante d'istituto Marco Piombo - abbiamo trovato le classi al gelo. I riscaldamenti non funzionano e in alcune stanze non sono nemmeno presenti gli impianti. Abbiamo provato a parlare con il preside, ma ieri non ha potuto riceverci. Ritenteremo oggi". Se non verranno presi provvedimenti, i ragazzi sono pronti a protestare. Resteranno al freddo per una settimana gli alunni della scuola Nicolò Garzilli. Il tempo necessario per riparare la caldaia.
 
Disagi anche in provincia. A Termini Imerese la situazione più critica. Nelle 12 classi della scuola Gardenia, sei classi elementari e sei di asilo nido, si congela. La caldaia è rotta da anni e gli studenti sono costretti a fare lezione con guanti, cappellini e sciarpe. La preside Carmelina Bova ha raccolto l'appello dei genitori e si è rivolta al commissario straordinario del Comune per cercare una soluzione al problema: la scuola comprerà delle stufe che dovrebbero arrivare già oggi e il Comune. più in là, rimborserà le spese. La situzione non è molto diversa nella scuola elementare Luigi Pirandello dove la caldaia è guasta. Qui i tempi di risoluzione dovrebbero essere più brevi. Già oggi potrebbe essere riparata. Si soffre il freddo anche nelle scuole superiori del territorio dove i ragazzi ieri non sono entrati. Situazione critica anche al liceo Santi Savarino a Partinico dove i ragazzi da oggi sono in assemblea permanente. Nel plesso, che ospita il liceo classico, manca l'impianto di riscaldamento.

Scuole chiuse nelle Madonie. A causa della neve lezioni sospese anche oggi a Gangi, Geraci Siculo, Petralia Sottana e Soprana, Blufi, Castellana Sicula, Polizzi Generosa, Caltavuturo, Collesano, Isnello, Caccamo e Lercara Friddi. A Petralia Soprana le scuole resteranno chiuse anche mercoledì 11 e giovedì 12. Il sindaco Pietro Macaluso, considerata la situazione precaria che non garantisce la presenza del personale docente ed ausiliario, la circolazione degli scuolabus e degli autobus e mezzi, ha firmato l’ordinanza di chiusura delle scuole per evitare ogni possibile disagio e soprattutto ogni possibile pericolo per l’incolumità pubblica. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente riscaldamenti: aule freezer, studenti a scuola con le coperte 

PalermoToday è in caricamento