Scuole chiuse per il Coronavirus in tutta Italia, il ministro: "A ore la decisione ufficiale"

La drastica decisione di sospendere le attività fino al 15 marzo è stata presa dal Premier Conte dopo una riunione a Palazzo Chigi. Il ministro Lucia Azzolini però è più cauta: "Sarà formalizzata nelle prossime ore". Si attende l'ok del comitato scientifico

Scuole e atenei chiusi in tutta Italia per far fronte all'emergenza Coronavirus. L'ipotesi che era nell'aria nelle ultime ore è stata battuta dalle agenzie di stampa come ufficiale. La decisione del Governo, dopo una riunione a Palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte e i ministri, è quella di chiudere scuole e università fino al 15 marzo 2020. Ma dopo pochi minuti dall'annuncio il ministro Lucia Azzolina si è affrettato a smentire: “Nessuna decisione sulle scuole è stata presa. Abbiamo chiesto al comitato tecnico scientifico una valutazione, se lasciare aperte le scuole o chiuderle, sia proporzionale allo scenario epidemiologico. Questa decisione sarà presa nelle prossime ore". Insomma, prima ufficiale poi non più.

Scuole chiuse, la decisione ufficiale annunciata dal ministro

Ma cosa è successo? E' una misura molto drastica, il presidente del Consiglio ne è consapevole. Ma la decisione di chiudere tutte le scuole d’Italia e le università a partire da domani e fino a metà marzo è stata presa. L’annuncio ufficiale arriverà dopo l’ultimo via libera del comitato scientifico. Ovviamente il tema è il rallentamento del contagio anche al Sud del Paese, dove i casi finora riscontrati sono minori che al Nord, per rafforzare le terapie intensive aumentando i posti. "La priorità è la salute pubblica", dice il presidente dell’associazione nazionale Presidi Antonello Giannelli.

Se la decisione dovesse essere confermata per le lezioni si dovrà procedere con l'attivazione e l'implementazione della didattica online a distanza, meccanismi utili a salvare l'anno scolastico anche con questa sospensione temporanea. E a questo sta lavorando sempre il ministro dell'Istruzione. Sul tavolo, a Palazzo Chigi, anche misure più stringenti di sanità pubblica. Nel corso della riunione si è discusso anche delle misure economiche per fronteggiare i contraccolpi della Covid-19 e che oggi saranno al centro dell'incontro tra il Presidente del Consiglio e le parti sociali, in programma nel pomeriggio.

Articolo modificato alle 15.05 del 4 marzo 2020 // Aggiunta dichiarazione del ministro Azzolina

Consiglio dei ministri-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Palazzo Chigi la riunione con i capigruppo di maggioranza e opposizione presieduta dal Presidente del consiglio Giuseppe Conte, Roma, 03 marzo 2020. All'ordine del giorno le misure sul Coronavirus. ANSA/UFFICIO STAMPA PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento