Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Cruillas / Piazza Lampada della Fraternità

Cruillas, albero pericolante vicino alla scuola: inizio lezioni rinviato all'elementare Vitali

A denunciare i disagi per i bimbi e per i genitori è la mamma di un alunno che questa mattina avrebbe dovuto cominciare a frequentare. L'assessore Marino: "Il Comune è intervenuto per rimuovere un ramo, ma per togliere il pino bisogna aspettare. L'istituto è rimasto chiuso per precauzione"

Per alcuni bimbi dell'istituto comprensivo Cruillas la scuola non è ancora cominciata. Si tratta degli alunni che frequentano le sezioni del plesso Vitali, in piazza Lampada della Fraternità. A denunciare il disservizio è la mamma di uno studente che oggi avrebbe dovuto cominciare la prima elementare ma che è rimasto a casa per "colpa" di un albero pericolante. 

"Due giorni prima che la prima campanella dell'anno scolastico 2021/2022 suonasse, la direzione - racconta a PalermoToday la donna - ha reso noto che le lezioni sarebbero state rinviate". L'avviso è stato pubblicato sul sito della scuola: "Per motivi di sicurezza, a causa dall’abbattimento di un pino posto all’ingresso principale del plesso, in data 16 codesto mese - spiegano dall'istituto - le lezioni non avranno inizio". 

La messa in sicurezza, ad opera del Comune, era prevista per oggi. "Di fatto - dichiara la mamma - non è ancora stata effettuata, motivo per cui l'avvio delle lezioni non è ancora prevedibile, con grandi disagi per i bambini e le famiglie, specialmente per quelle dove entrambi i genitori lavorano, che si trovano in estrema difficoltà rispetto all'organizzazione familiare". "Il Comune - spiega l'assessore al Verde Sergio Marino - è intervenuto per rimuovere un ramo che poteva rivelarsi pericoloso. Per togliere l'albero serve il cestello che in questo momento non c'è. Per completare l'intervento la preside deve quindi aspettare o muoversi autonomamente".

L'incolumità dei bimbi comunque non sarebbe a rischio. "Il dirigente scolastico Maria Rosa Caldarella - chiarisce Marino - ha mandato una mail all'indirizzo di La Mantia, responsabile del settore verde, chiedendo se l'albero poteva essere pericoloso per l'incolumità dei bambini. Un funzionario le ha risposto che poteva esserlo solo in caso di eventi metereologici avversi. Oggi c'era il sole, ma la scuola è rimasta chiusa per precauzione. Forse la preside è una persona molto timorosa".

"Non credo  - interviene il consigliere comunale Massimo Giaconia - che la dirigente sia stata timorosa, semmai giustamente prudente. Sono certo che chiunque al posto suo, anche l’assessore Marino si sarebbe determinato allo steso modo considerato che si tratta della sicurezza di alunni della scuola primaria e di tutto il personale scolastico e dei genitori. Ho segnalato la criticità con una nota lo scorso 3 agosto, e la stessa cosa ha fatto la dirigente. Gli interventi da parte del Settore Verde del Comune ci sono e sono stati due: il primo circa dieci giorni fa per la rimozione dei rami che si erano staccati dall’albero, invece, il secondo che doveva essere quello finalizzato alla messa in sicurezza dell’albero, quindi, quello risolutivo è avvenuto tre giorni fa. Purtroppo, non è stato quello risolutivo per come si pensava, perché i potatori e i tecnici durante le operazioni di potatura hanno potuto constatare che nella parte alta del tronco dell’albero vi è un profonda fessura che rende lo stesso instabile, quindi pericoloso. Infatti, il Settore Verde ha programmato un altro intervento di abbattimento dell’albero, proprio per questo motivo l’area vicino l’ingresso della scuola è rimasta interdetta. Mi aspetto, a questo punto, al fine di evitare di penalizzare gli alunni del plesso Vitali e i loro genitori, che l’intervento risolutivo possa avvenire lunedì in modo tale che la scuola possa aprire le porte in piena sicurezza e che quest’ultima non dipenda dalle condizioni meteo".

La replica della dirigente, Maria Rosa Caldarella

"Durante tutto l’anno scolastico passato - precisa la dirigente scolastica in una lunga nota inviata alla redazione di PalermoToday -  diverse sono state le segnalazioni inviate dalla scrivente al Settore Verde del nostro Comune affinché visionasse e mettesse in sicurezza i pini del plesso Vitali che destavano preoccupazione. Nessun intervento è stato mai realizzato. In data 4 agosto viene trovato un ramo di notevoli dimensioni caduto nel cortile, all’altezza dei gradini di entrata,  vieneprontamente allertato il servizio affinché lo rimuovesse. In data 09 agosto una squadra arriva e rimuove il ramo caduto al suolo ma non riesce ad intervenire sugli altri rami pericolanti perché il carrello portato non è idoneo e quello necessario è in riparazione. Così ci spiega La Mantia, responsabile del Settore Verde, che ha effettuato il sopralluogo e che con nota scritta invita a 'interdire l’intera area interessata dalla presenza dell'albero, compreso l'accesso esterno e quello all'interno della scuola'. In data 10 agosto viene inoltrata dalla scuola una richiesta di verifica stabilità ed eventuale abbattimento del pino anche ai vigili urbani. Nessuna risposta è mai arrivata. Da allora - prosegue - diverse sono state le segnalazioni fatte tramite il consigliere comunale Massimo Giaconia che, oltre ad una nota scritta, ha più volte richiamato su mia richiesta La Mantia per sollecitare l’intervento, ma senza ottenere risultati. In data 01 settembre viene inviata un’altra nota in cui si manifesta l’impossibilità di poter cominciare la scuola se il problema non viene immediatamente risolto. Viene promesso telefonicamente al consigliere Giaconia che sarebbero presto intervenuti, in data 8 settembre arriva una squadra, ma ci viene detto che il mezzo non è ancora stato riparato e che gli uomini disponibili sono pochi a causa delle ferie estive. Si chiede allora una comunicazione con delle indicazioni relative alla possibilità di riaprire in sicurezza. Ci viene così risposto con nota scritta: ' Si rappresenta che l’alberatura in argomento risulta instabile e, ai fini della messa in sicurezza dell’area, sarebbe necessario procedere all’abbattimento dello stesso; tuttavia il ridotto numero di operatori e l’attuale mancanza di mezzi idonei all’intervento ne impediscono l’esecuzione nell’immediato. Per quanto sopra detto si evidenzia che, fino alla definitiva risoluzione della problematica, in caso di condizioni meteo avverse, l’area limitrofa all’alberatura dovrà essere interdetta al transito'".

La dirigente aggiunge: "Alla luce della costante attenzione mostrata da me alla problematica e del notevole tempo dedicatoa  richiedere la giusta attenzione dagli uffici competenti, colpisce, e molto negativamente, la leggerezza con cui la questione è stata affrontata, in particolare dall’assessore Marino che null’altro ha da dire in merito se non che 'forse la preside è molto timorosa'. Ai  ettori, dunque, l’ardua sentenza: è 'timorosa' il dirigente scolastico che alla luce di quanto scritto non apre o forse è piuttosto un dirigente scrupoloso che mette al primo posto l’incolumità dei propri alunni? Sarei forse stata meno timorosa se mi fossi fatta rassicurare dal nostro bel sole a far passare sotto un pino di notevoli dimensioni, per cui è stato previsto l’abbattimento a causa della sua instabilità, i miei alunni? Secondo il giudizio dell’assessore Marino evidentemente sì, d’altronde se la grossa lesione presente sul tronco avesse di colpo ceduto, nonostante il sole splendente, i bimbi messi in pericolo sarebbero stati i miei alunni e mia sarebbe stata la responsabilità sull’accaduto, forse per questo l’assessore si esprime con tanta facilità. L’ intervento avrebbe dovuto essere svolto oggi, ma ancora una volta è stato rimandato; ci è stato comunicato, sempre grazie all’intermediazione del consigliere Giaconia, che sarà immancabilmente svolto lunedì. Voglio essere fiduciosa - conclude -  che il Comune non lascerà i miei alunni senza poter accedere al servizio scolastico, perché vi posso assicurare che per quanto profondamente dispiaciuta che i bimbi del plesso Vitali abbiano perso i primi due giorni di scuola e perderanno anche lunedì, nessuno dei miei alunni metterà piede in una scuola in cui è evidente che ci sia un serio rischio per la loro incolumità. Ringrazio il genitore, di cui non conosco le generalità, per aver sollevato il caso all’attenzione dell’opinione pubblica, forse questo riuscirà ad ottenere una risoluzione definitiva del problema, soluzione che al momento né il Settore Verde né l’assessore Marino sono stati in grado di darci".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cruillas, albero pericolante vicino alla scuola: inizio lezioni rinviato all'elementare Vitali

PalermoToday è in caricamento