rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

I ragazzi delle scuole raccontano il "Coraggio a 360 gradi": premiazione a Palazzo Comitini

Assegnati i riconoscimenti a tutti i partecipanti dell'edizione 2021 del progetto. Lo scopo dell'iniziativa è "avvicinare i giovani all'esempio e al ricordo di uomini e donne che si sono contraddistinti facendo il loro dovere con abnegazione, per affermare i valori di legalità e di civile convivenza"

Si è svolta oggi presso la Sala Martorana di Palazzo Comitini la cerimonia di premiazione di tutti gli studenti partecipanti, dei dirigenti degli istituti scolastici coinvolti e dei partner del progetto "Coraggio a 360 gradi. Un esempio per i giovani. Edizione 2021", che si è concluso il 30 settembre. Ideato da Filippo Spallina, già dirigente della Città Metropolitana di Palermo, ha lo scopo di "avvicinare i giovani all'esempio e al ricordo di uomini e donne che si sono contraddistinti facendo il loro dovere con abnegazione, per affermare i valori di legalità e di civile convivenza". Il progetto si rivolge ai giovani studenti del quarto anno degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado.

Il tema conduttore del percorso è stato il “Coraggio” come speranza ed esempio da seguire. I giovani coinvolti hanno sviluppato degli elaborati partendo da tre temi: il libro “Ritratti del Coraggio” - Lo Stato e i suoi magistrati - a cura di Stefano Amore, l’audiolibro “Me l’aspettavo” a cura dell'Arcidiocesi di Palermo Caritas Diocesana, dedicato a Don Pino Puglisi e l'emergenza sanitaria Covid 19, partendo dall'osservazione delle prove di coraggio del personale sanitario che con il loro impegno e sacrificio rappresentano anch'essi un esempio da seguire. Tra gli elaborati prodotti dagli studenti delle scuole, istituto professionale Piazza  Palermo, l'istituto Salerno di Gangi, il liceo De Cosmi di Palermo, l'educandato Maria Adelaide di Palermo e l'istituto Orso Mario Corbino di Partinico, sono stati selezionati 12 finalisti, 3 per ciascun tema, che sono stati premiati nel corso di un evento organizzato il 30 settembre svoltosi al Teatro Massimo. 

La premiazione di oggi ha riguardato invece, tutti gli studenti partecipanti, nonché gli studenti dell’istituto coreutico Regina Margherita, le loro insegnanti, Giovanna Velardi e Laura Miraglia, che hanno realizzato le coreografie per l'evento del 30 settembre, i dirigenti scolastici degli istituti coinvolti e i partner del progetto.

"La Città Metropolitana e la Commissione Europea - ha detto il sindaco Leoluca Orlando -  così come la scuola sono istituzioni, quindi sono al servizio della persona e della comunità. La persona che è alternativa all'egoismo individualistico e la comunità che è alternativa al gruppo chiuso. Persona e comunità richiedono legalità. E la legalità è conveniente. E' conveniente rispettare le leggi o impegnarsi perché cambino. Questa iniziativa ha senso in quanto avete appreso - ha detto il sindaco rivolgendosi ai ragazzi presenti - la convenienza della legalità. Ringrazio tutto lo staff che ha reso possibile la realizzazione del progetto ma soprattutto grazie agli studenti. A loro auguro buon cammino e buon vento del coraggio che è libertà dalla paura. Per essere liberi bisogna avere cura. Esprimo, inoltre, un sentito ringraziamento a Filippo Spallina e a tutto lo staff per l'impegno profuso nella realizzazione di questo progetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzi delle scuole raccontano il "Coraggio a 360 gradi": premiazione a Palazzo Comitini

PalermoToday è in caricamento