Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

La Digos al Garibaldi durante occupazione, i ragazzi se ne vanno: "Costretti alla ritirata"

Gli studenti del liceo hanno liberato l'istituto dopo l'intervento degli agenti che sono entrati "dopo avere rotto una finestra", denunciano gli studenti. Versione smentita dalla questura. Stop all'occupazione ma continua la protesta

Il Garibaldi durante un'occupazione

Dicono di essere stremati, ma non per questo rassegnati: la sensazione è che il braccio di ferro sia appena iniziato. Gli studenti del classico Garibaldi hanno "disoccupato" il loro liceo dopo l'intervento ad opera degli uomini della Digos, che sono entrati facendosi largo tra le improvvisate barricate di banchi e sedie. A chiedere l'intervento sono stati i dirigenti scolastici. Un'irruzione a sorpresa e non esattamente in punta di piedi - a detta dei ragazzi - quella effettuata oggi dagli agenti mentre gli studenti stavano protestando all'interno dell'istituto dal giorno prima.

Un ragazzo del Garibaldi racconta a PalermoToday: "Gli agenti hanno superato la recinzione tagliando lucchetti e catene e sono riusciti a entrare dal bagno della scuola dopo avere rotto una finestra. Si sono presentati davanti a noi - che eravamo un centinaio - intimandoci di farla finita, con la minaccia di portarci tutti in questura. Quindi ci hanno consigliato di fare un'assemblea e disoccupare velocemente la scuola. A quel punto abbiamo deciso di disoccupare la scuola, rinviando tutto a domani. Anche perché sono state ore faticose e adesso siamo stremati".

Tregua, quindi. La scuola stamattina si è svuotata a poco a poco. All'interno soltanto docenti e dirigenti. Una di loro, Silvana Della Ratta, spiega: "Abbiamo concesso l'assemblea ai ragazzi, domani mattina decideranno cosa fare. Anche per oggi niente lezioni". Gli studenti protestano anche per le condizioni in cui si trova l'istituto. La palestra infatti non è utilizzabile e preoccupano anche le infiltrazioni d'acqua dalle pareti.

E' diversa da quella degli studenti la versione data dalla questura. "La polizia - chiariscono - è intervenuta al Garibaldi nell'ambito dei controlli che sono avvenuti anche nelle altre scuole. Non abbiamo fatto nessun tipo di operazione per fare disoccupare il liceo. Si è trattato di un semplice controllo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Digos al Garibaldi durante occupazione, i ragazzi se ne vanno: "Costretti alla ritirata"

PalermoToday è in caricamento