menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La nuova centrale termica a metano della scuola Nazario Sauro

La nuova centrale termica a metano della scuola Nazario Sauro

Aule calde alla scuola Nazario Sauro, attivato nuovo impianto di riscaldamento

E' stato interamente progettato e realizzato da Amg Energia. Il presidente Mario Butera: "Diamo una risposta concreta a una popolazione scolastica molto numerosa"

Da oggi è in funzione il nuovo impianto di riscaldamento a metano della scuola Nazario Sauro di via Amedeo D’Aosta. E' stato interamente progettato e realizzato da Amg Energia ed è stato commissionato dal Comune: la scuola, infatti, non aveva riscaldamenti.

Gli operatori di Amg Energia ne hanno effettuato oggi il primo avviamento. L’impianto, interamente realizzato dalla società che ne ha curato tutti i passaggi sino alla stipula del contratto per la fornitura di gas, è costituito da circa cinquanta piastre radianti distribuite nelle aule dislocate nei due piani dell’edificio, il tutto alimentato da una centrale termica a metano. “E’ una delle tante attività assicurate da AmgEnergia - sottolinea il presidente Mario Butera – e che storicamente fanno parte del suo bagaglio professionale. Con l’accensione del nuovo impianto diamo una risposta concreta a una popolazione scolastica molto numerosa: si garantisce maggiore comfort nelle aule con la garanzia della continuità del servizio. Ringrazio il personale che, come sempre, con grande professionalità e competenza, ha seguito scrupolosamente tutte le fasi della realizzazione”.

Sono in via di definizione, inoltre, i lavori per l’accensione dell’impianto di riscaldamento alimentato a metano nel plesso di via Calcedonio Giordano dell’istituto comprensivo Cesare Abba. Anche in questo caso la scuola era priva di riscaldamenti: la realizzazione dell’impianto, decisa dal Comune, è stata eseguita interamente da Amg Energia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento