menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo Nuovo, cala il gelo tra i banchi La scuola Russo vuota per protesta

Mancano i riscaldamenti nell’istituto di via Tindari. I genitori decidono di far restare a casa i circa 600 alunni. Domani la protesta si sposterà a Palazzo delle Aquile. Dal Comune nessuna risposta

Non è suonata oggi e non suonerà neanche domani la campanella alla scuola media statale Gregorio Russo, in via Tindari a Borgo Nuovo. Non ci sono riscaldamenti e i ragazzi sono costretti a fare i conti con il freddo di questi ultimi giorni. La protesta dei genitori dei circa seicento alunni della scuola che da un mese a questa parte sollevano il problema al settore Edilizia scolastica del Comune non ha avuto alcun riscontro. E così da oggi i ragazzi non entrano a scuola e non lo faranno neanche domani quando la protesta di mamme e papà si sposterà a Palazzo delle Aquile.

“La situazione è diventata insostenibile – ha dichiarato Cecilia Ucchedu, rappresentante d’istituto -. Per troppo tempo abbiamo civilmente rappresentato le nostre richiesta ma non abbiamo avuto nessun segnale positivo dall’Amministrazione”. Al fianco dei genitori si schiera anche Giovanni Tarantino, consigliere della quinta circoscrizione del Partito Democratico: “Siamo preoccupati - ha detto -. E’ impossibile continuare l’attività didattica in queste condizioni così precarie. Speriamo che domani ci vengano date certezze sugli interventi che dovranno essere effettuati al più presto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento