Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

A scuola per imparare a prendersi cura di Fido, operatori Lav incontrano gli alunni palermitani

L'iniziativa rientra nell’ambito del progetto avviato con Palazzo delle Aquile per l’adozione di 540 cani del canile comunale. Marino: "Il randagismo è un grave problema che purtroppo affligge Palermo e la Sicilia, risolverlo è compito degli amministratori e dei cittadini"

Kira, uno dei cani da adottare

Educare i più piccoli al rispetto per gli animali e favorire le adozioni degli amici a quattro zampe che cercano casa, contrastando così il fenomeno del randagismo. A questo scopo sono partiti stamani gli incontri tra i rappresentanti della Lav e i bambini di alcune scuole primarie nell’ambito del progetto avviato con Palazzo delle Aquile per l’adozione di 540 cani del canile comunale.

Giacomo Bottinelli e Ilaria Marucelli dell’area "A scuola con la Lav" hanno presentato i lavori "Cani e gatti, cittadini come noi" e i "Quaderni didattici – Animali in famiglia", ai bimbi degli istituti comprensivi Alcide De Gasperi e Politeama.

L’introduzione dei quaderni didattici porta la firma del vicesindaco Sergio Marino: "E' un piacere firmare l’introduzione a questo quaderno della Lav e lo è per molti motivi. Primo, è un modo per difendere i nostri amici  animali nei confronti dei quali abbiamo tutti molti doveri. Secondo, è una maniera per migliorare la qualità della vita anche di noi umani. Vi chiederete perché e la risposta è semplice: il randagismo è un grave problema che purtroppo affligge Palermo e la Sicilia; risolverlo è compito degli amministratori come me, ma anche e soprattutto dei cittadini come voi. Cittadini, certo! E cittadine! Voi ragazzi siete il cuore del nostro futuro e del futuro della nostra terra bellissima. Proprio per questo, insieme alla mia Giunta, ho deciso di invitare la Lav ad aiutarci. Capiremo meglio come mai ci sono tanti cani e gatti randagi e come poter evitare tutta la loro sofferenza e anche la nostra. Vedrete che ci sono poche e importanti regole di civiltà da seguire, se vogliamo che un giorno Palermo e la Sicilia siano libere dal randagismo. Ma scoprirete anche che cani e gatti sono a fianco dell’uomo da millenni e hanno molto da darci. Vivere con loro può essere un’esperienza meravigliosa, se sappiamo comprenderli e permettere loro di esprimersi secondo le proprie esigenze".

“I nostri materiali sono proposti in collaborazione con il Miur in base al protocollo di intesa per 'l’educazione alla convivenza civile e al rispetto degli esseri viventi, al di là della specie alla quale appartengono', firmato lo scorso autunno – spiegano Bottinelli e Marucelli -. La nostra convinzione è che il futuro parta dai ragazzi e proprio per questo ci impegniamo nella scuola per far crescere cittadini migliori che sappiano rispettare i diritti degli animali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A scuola per imparare a prendersi cura di Fido, operatori Lav incontrano gli alunni palermitani

PalermoToday è in caricamento