Cronaca

Scuola, fondi regionali inutilizzati "Il comune dia delle spiegazioni"

A denunciare il possibile spreco di risorse i consiglieri Ferrara e Altadonna (Ora Palermo): "Il comune spieghi cosa intende fare con questi soldi utili, per lavori manutenzione e messa in sicurezza"

Il consigliere Fabrizio Ferrrara (Ora Palermo)

Trenta milioni di euro da utilizzare per lavori di manutenzione e messa in sicurezza di edifici scolastici che potrebbero andare persi. A denunciare la questione tramite un'interrogazione presentata questa mattina sono stati i consiglieri Fabrizio Ferrara e Salvatore Altadonna (Ora Palermo): "Vogliamo sapere se il comune ha provveduto, o sta provvedendo, alla presentazione di progetti esecutivi per la realizzazione di opere di ristrutturazione, rispondendo al decreto emanato dall'assessorato regionale dell'istruzione e della formazione professionale".

"Molti edifici scolastici della città versano ormai da anni in condizioni disastrose - spiegano i consiglieri - tanto da costringere i dirigenti scolastici a chiudere classi, se non addirittura interi plessi. Una situazione insostenibile che necessita di un intervento immediato. Il decreto prevede infatti lo stanziamento di circa 33 milioni di euro per i lavori di ristrutturazione e completamento degli edifici scolastici, la costruzione di spazi da destinare a impianti sportivi di base o polivalenti, o ancora ristrutturazioni e manutenzioni straordinarie dirette ad adeguare gli edifici scolastici e le relative pertinenze alle norme vigenti in materia di agibilità e sicurezza delle strutture, incluso l’adeguamento dei relativi impianti, l’eliminazione delle barriere architettoniche, e la realizzazione di sistemi di antifurto e antintrusione. Tutti interventi che renderebbero le nostre scuole più sicure ed efficienti".


I consiglieri commentano così i temi di sicurezza e diritto allo studio, precisando come dovrebbero rientrare "tra le priorità etiche e morali di un'amministrazione pubblica. E tenuto conto delle gravi carenze strutturali di molti edifici scolastici della nostra città" ritengono "impensabile non cogliere tale opportunità. Se il comune non dovesse dimostrarsi interessato al bando - concludono - dovranno dare alla cittadinanza le dovute spiegazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, fondi regionali inutilizzati "Il comune dia delle spiegazioni"

PalermoToday è in caricamento