menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, il Comune cerca immobili in affitto: online il bando

Pubblicato un avviso pubblico per un'indagine esplorativa nelle otto circoscrizioni cittadine. I locali dovranno ospitare 61 aule di materna, 67 di elementare e 197 della media. Offerte entro e non oltre il prossimo primo marzo

Il Comune alla ricerca di immobili in affitto che possano ospitare classi di scuole materne, elementari e medie. L'amministrazione comunale ha pubblicato sul suo sito internet un avviso pubblico per una indagine esplorativa nelle otto circoscrizioni cittadine. Le offerte dovranno essere inviate entro e non oltre il prossimo primo marzo. 

"La ricognizione - si legge in una nota - scaturisce da un lato dalla necessità di programmare le iniziative legate alla scadenza di contratti in essere e dall'altro dalla necessità di verificare una rimodulazione della presenza di aule sul territorio alla luce dei mutamenti demografici avvenuti in città". L'avviso è finalizzato ad identificare edifici per 61 aule di scuola materna, 67 aule di scuola elementare e 197 aule di scuola media, divise in plessi di dimensioni variabili da 6 a 35 aule, tutti dotati di palestra di misure variabili, da 330 a 630 metri quadri. 

Nel dettaglio, per la scuola dell'infanzia la ricognizione serve per spazi di attività ordinarie (a tavolino e speciali), spazi per attività libere e per quelle pratiche (spogliatoio, lavabi e servizi igienici, deposito), per la mensa (mensa, cucina, anticucina), assistenza e servizi. Per la scuola elementare, si cercano spazi per attività didattiche (normali e intercliclo), attività collettive (attività integrate, parascolastiche, mensa e relativi servizi), attività complementari (biblioteca insegnanti), servizi igienici, educazione fisica (servizi palestra), alloggio custode (se richiesto), direzione didattica (se richiesti). Infine per la scuola media, spazi per attività didattiche (attività normali, speciali e musicali), attività collettive (integrate e parascolastiche, biblioteca alunni, mensa e relativi servizi), attività complementari (atrio, uffici, ecc), connettivo e servizi igienici, seducazione fisica (palestra servizi palestra) ed anche in questo caso l'alloggio per il custode se richiesto.

Gli eventuali contratti avranno durata di sei o dodici anni sulla base dell'esperienza prescrizioni contenute nel bando. Dal 2012, grazie all'acquisizione al patrimonio comunale di beni confiscati e alla rimodulazione dei contratti l'importo dei fitti passivi pagati dal Comune è sceso di circa il 28% da 15 milioni a 10,7 milioni. Ulteriori riduzioni si otterranno quando saranno realizzati i nuovi plessi scolastici previsti dal Pon Metro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento