Cronaca

Giovani boy scout palermitani si perdono nei boschi: trovati dopo ore di angoscia

Il gruppo di dieci ragazzi - alcuni minorenni - è stato individuato da un elicottero dei carabinieri. La comitiva aveva perso l'orientamento in uno dei sentieri sul versante orientale dei Nebrodi, in provincia di Messina

Si perdono nei boschi messinesi e vengono salvati dai carabinieri. Momenti di angoscia per 10 boy scout palermitani di età compresa tra i 16 ed i 20 anni appartenenti al gruppo Agesci “Trabia 1”. Lo scorso venerdì durante un’escursione avevano perso il sentiero di riferimento e si erano inoltrati in un’impervia boscaglia connotata da folta vegetazione in località “Torrente Licopetri” senza riuscire a ritrovare la via. E' successo nel territorio di Roccella Valdemone, al confine con la provincia catanese, sul versante orientale dei Nebrodi.

I ragazzi sono stati ritrovati dai carabinieri delle stazione di Malvagna e Roccella Valdemone e con l’ausilio di un velivolo del 12° Nucleo Elicotteri di Catania sono stati tratti in salvo. E' stato il capo scout a chiamare i carabinieri. Dopo l’allarme si sono attivate le ricerche. I giovani non avevano al seguito nessun sistema Gps e non erano neanche raggiungibili al telefono perché in quella vasta area di montagna non esiste copertura telefonica.

Dopo qualche ora di intense ricerche, grazie all’intervento dell’elicottero dei carabinieri, i ragazzi dispersi sono stati trovati e portati nel punto di ritrovo in Mojo Alcantara. Si è trattato solo di un grande spavento: i ragazzi erano tutti in ottimo stato di salute. Alle operazioni hanno partecipato anche i vigili del fuoco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani boy scout palermitani si perdono nei boschi: trovati dopo ore di angoscia

PalermoToday è in caricamento