Terremoto al largo della costa di Palermo, scossa di magnitudo 3.6

La Sicilia "trema" quattro volte in poche ore. L'Ingv ha registrato il sisma più forte nella costa settentrionale: ipocentro a 5 chilometri di profondità ed epicentro di 77 chilometri. Altri movimenti tellurici a Bronte, Messina e alle Eolie

Quattro scosse di terremoto in poche ore. La più forte, di magnitudo 3.6 è stata registrata alle 4,25 al largo della costa settentrionale della Sicilia: il sisma ha avuto ipocentro a 5 chilometri di profondità e un epicentro di 77 chilometri a nordest di Palermo. Lo ha rilevato l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).

Non si segnalano danni a persone o cose. Più lievi le altre scosse. La prima, di magnitudo 2, è stata registrata ieri pomeriggio nella zona di Bronte, in provincia di Catania; la seconda (magnitudo 2.2) alle 3,32 di questa notte al largo di Messina, l'ultima alle 5,03 alle isole Eolie di intensità 2.4.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento