Cronaca

Tentato furto di olio combustibile, arrestato l’autista di un camion

Sottratto ad un'impresa di Milazzo, era destinato ad una cementeria di Isola delle Femmine che avrebbe risparmiato sulle accise: denunciato il rappresentante legale

Scoperto furto di combustibile

Scoperto dalla guardia di finanza un tentativo di furto di oltre sedici tonnellate olio combustibile destinato a una cementeria di Isola delle Femmine e che sarebbe stato “dirottato in nero” ad un'altra impresa, che in tal modo avrebbe risparmiato evadendo le accise. E’ di una persona arrestata e un'altra denunciata, il sequestro di un'autocisterna e di quindici tonnellate di olio combustibile il bilancio dell’operazione delle fiamme gialle.

Nello specifico la società di Isola delle Femmine aveva dato incarico ad una impresa di trasporti di Palermo di effettuare il trasferimento di prodotto, necessario per il funzionamento dei propri impianti produttivi, da prelevare presso una raffineria di Milazzo (Messina). Le fiamme gialle del Nucleo di polizia tributaria di Palermo - attivate da una segnalazione della società committente che, dopo l'affidamento dell'incarico, aveva maturato sospetti sull'affidabilità del trasportatore - hanno organizzato un servizio di pedinamento ed osservazione di un'autocisterna dell'impresa di trasporti che, dopo avere prelevato il prodotto e percorso l'autostrada da Messina a Palermo, anziché dirigersi verso la società destinataria, è uscita al casello di Cefalù ed ha raggiunto, in una località periferica del comune di Campofelice di Roccella, un sito industriale, sede di una impresa di produzione di emulsioni di bitume e catrame.

L'autista - palermitano - è stato arrestato in flagranza di reato e denunciato all'Autorità Giudiziaria di Termini Imerese per furto aggravato nonché per sottrazione all'accertamento dell'accisa sui prodotti energetici. Il soggetto è stato processato per direttissima ed ha patteggiato la pena in sei mesi di reclusione e 300 euro di multa. Contestualmente, è stato denunciato a piede libero il rappresentante legale della società che ha ricevuto il prodotto energetico illecitamente sottratto.  Mentre i 15.480 chili di olio combustibile, oggetto della fraudolenta sottrazione, sono stati sottoposti a sequestro, unitamente all'autocisterna.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato furto di olio combustibile, arrestato l’autista di un camion

PalermoToday è in caricamento