Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Scoperti 35 cacciatori abusivi: scatta la denuncia per truffa

Presentavano ai rispettivi Comuni di residenza – tutti nella Provincia di Palermo - l’istanza di rilascio corredata da false attestazioni di versamento. La truffa è stata smascherata dai carabinieri

I carabinieri forestali del centro anticrimine natura di Palermo hanno deferito alla Procura della Repubblica di Palermo 35 persone per truffa aggravata ai danni dello Stato e della Regione Siciliana, nonché uso di atti falsi. La truffa realizzata dagli indagati, riguardava l’esercizio dell’attività venatoria.

"Allo scopo di ottenere il rilascio del tesserino regionale di caccia per ciascuna stagione venatoria - dicono i carabinieri - queste persone presentavano ai rispettivi Comuni di residenza (tutti nella provincia di Palermo) l’istanza di rilascio corredata da false attestazioni di versamento sui relativi conti correnti postali, relativi alla tassa di concessione governativa e alla tassa di concessione regionale, ottenendo in modo fraudolento il rilascio del titolo abilitativo ed esercitando abusivamente la caccia senza il pagamento delle dovute tasse".

Per tutti è stata accertata dai carabinieri la reiterazione del reato anche per la stagione venatoria successiva. Le indagini hanno anche consentito di individuare una persona che metteva a disposizione gli unici versamenti regolari dai quali estrapolare successivamente i relativi timbri di accettazione postale, così da poterli riutilizzare per falsificare le attestazioni di versamento da presentarsi ai Comuni di residenza.
"Sono in corso ulteriori accertamenti - chiudono i carabinieri - per individuare la diffusione del fenomeno e un’eventuale regia comune".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti 35 cacciatori abusivi: scatta la denuncia per truffa

PalermoToday è in caricamento