Corteo per il clima, tensione al Politeama: gruppo fascista carica manifestanti

Una trentina di ragazzi vestiti di nero ha interrotto la manifestazione e creato il caos. In mano avevano le bandiere tricolore e quelle del gruppo di destra Lotta studentesca. A placare gli animi gli agenti di polizia in tenuta antisommossa

Il cordone di polizia in tenuta antisommossa

Tensione al corteo per il clima dopo l'irruzione di una trentina di ragazzi vestiti di nero che sventolavano le bandiere tricolore e quelle del gruppo di estrema destra Lotta studentesca, la struttura giovanile di Forza Nuova. Momenti concitati questa mattina tra il Politeama e il primo tratto di via Ruggero Settimo dove la manifestazione è stata momentaneamente interrotta per la presenza di un gruppo di facinorosi che ha cercato lo scontro con gli altri manifestanti. Sembrerebbe che uno studente sia stato colpito e sia caduto per terra.

Le immagini dell'irruzione del gruppo fascista al corteo

Friday for future, Palermo risponde all'appello di Greta

"Sono stati attimi di paura, mio figlio - dice Giovanni Guadagna, che sta partecipando alla manifestazione - è ancora scosso. Siamo dovuti fuggire. Questo gruppo di giovani vestiti di nero ha fatto irruzione nella zona di via Ruggero Settimo nei pressi dell'ex palazzo dell'Msi. Ci sono stati contatti fisici con alcuni degli studenti che stanno marciando in una clima di festa. Fino a quel punto il corteo è stata una meravigliosa espressione di democrazia".

A placare gli animi l'intervento dei poliziotti che sono riusciti ad evitare che la situazione degenerase. La presenza degli agenti in tenuta antisommossa ha provocato il fuggi fuggi del "gruppo nero" che prima - come riferiscono alcuni presenti - aveva cercato lo scontro con gli altri ragazzi scesi in piazza in occasione del "Friday for future". Dopo una decina di minuti la situazione è tornata sotto controllo e il serpentone colorato di manifestanti ha proseguito la marcia verso Palazzo dei Normanni dove si concluderà l'evento.

Su quanto accaduto indaga la Digos. La polizia, come apprende l'Adnkronos, ha acquisito alcuni filmati degli scontri avvenuti all'incrocio tra piazza Castelnuovo e via Ruggero Settimo. "Poco prima della partenza del corteo - raccontano gli studenti dei collettivi dell'Umberto I, del Benedetto Croce e del Cassarà - quattro militanti di Forza Nuova Palermo, con bandiere di Lotta Studentesca, hanno tentato di muoversi in corteo tra gli spezzoni delle scuole. Tutta la piazza ha subito risposto cacciando fuori i fascisti dalla manifestazione: sono stati prima allontanati dagli studenti, e poi scortati dalla polizia. Nessuna carica dei fascisti, nessuno studente ferito: la manifestazione ha costretto i fascisti di Forza Nuova ad andare via. Ci chiediamo - continuano gli studenti - cosa spinga quattro camerati ultraquarantenni a provare a strumentalizzare una lotta fondamentale per il nostro futuro, come quella per l'ambiente, con questi goffi tentativi di presenza a una manifestazione numerosa, determinata e colorata da slogan e cartelli, che ha poi proseguito il suo percorso fino a piazza del Parlamento. Gli studenti di Palermo - concludono - sono antifascisti e ciò che è accaduto oggi è solo la dimostrazione del fatto che Forza Nuova non è la benvenuta ai nostri cortei".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo modificato il 28 settembre 2019 alle ore 09,10

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Agrigento, violento scontro sulla Statale: un morto

  • Sue le serate più belle del nuovo millennio, Palermo piange per Darin "l'amico di tutti"

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Mafia, colpo al mandamento della Noce: ecco i nomi degli 11 arrestati

  • Il pm di Lecco Laura Siani trovata morta in casa, aveva lavorato anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento