menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento degli scontri in via Libertà

Un momento degli scontri in via Libertà

Scontri Palermo-Lazio, gli otto ultras fermati restano in carcere

Il giudice ha convalidato il fermo dei 4 pseudotifosi palermitani e laziali. E "tenuto conto della gravità dei fatti, in totale spregio delle norme del vivere civile" ne ha disposto la custodia cautelare in carcere

E' stato convalidato il fermo degli 8 ultras palermitani e laziali che domenica pomeriggio hanno dato vita a violenti tafferugli e scene di guerriglia urbana in via Libertà, in pieno centro. La polizia, giunta sui luoghi teatro degli scontri, ha evitato peggiori conseguenze e ha bloccato gli 8 pseudotifosi, 4 palermitani e 4 laziali. (GUARDA IL VIDEO DEGLI SCONTRI)

Tutti dovranno rispondere di rissa aggravata, danneggiamento aggravato, lesioni personali aggravate e violazione della legge che sanziona il lancio di fumogeni e di altri oggetti contundenti, anche nei luoghi interessati dal transito e dalla sosta dei tifosi, prima, durante e dopo lo svolgimento di manifestazioni sportive. Il giudice ha riconosciuto la gravità della condotta dei tifosi fermati e "tenuto conto della natura e del grado delle esigenze cautelari da soddisfare nel caso concreto, attesa la gravità dei fatti ed anche il comportamento tenuto immediatamente dopo la rissa, in totale spregio delle norme del vivere civile", ha disposto, per tutti, la custodia cautelare in carcere.

Intanto sugli episodi di violenza è intervenuto anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò: "Siamo in quelle situazioni - ha detto Malagò - che hanno caratterizzato una lunga stagione del nostro calcio. Era da molto che non si verificavano fatti del genere e onestamente non se ne sentiva il bisogno. Da quanto si è appreso dalla questura - spiega il numero uno del Comitato olimpico nazionale, a margine della presentazione degli Internazionali di tennis Bnl 2016, al Foro Italico - sembra ci fosse premeditazione, un discorso di carattere politico che c'entrerebbe molto poco con lo sport. Da quanto ho capito - ha concluso - è un fatto isolato, queste persone credo che con la giustizia che è già partita con fermi e Daspo, capiranno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento