Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Pregiudicato scomparso a Misilmeri Investigatori temono lupara bianca

Di Salvatore Unitario, 42 anni, non si hanno notizie dallo scorso 7 ottobre. Sul caso indagano i carabinieri. Non risultano contatti dell'uomo con esponenti di Cosa nostra. Tra le ipotesi anche una punizione per uno sgarbo

Si teme la lupara bianca per Salvatore Unitario, pregiudicato di 42 anni, scomparso da Misilmeri il 7 ottobre.

Lo sospettano gli inquirenti anche se non risultano contatti dell'uomo con esponenti della mafia. Sono stati i fratelli di Unitario a presentare la denuncia di scomparsa ai carabinieri. L'uomo pochi giorni prima aveva intascato degli assegni per la vendita di una casa di proprietà di famiglia. Alcuni degli assegni, per un valore di circa settemila euro, sono stati scambiati. I carabinieri guidati dal maggiore Antonio Coppola, hanno eseguito diverse perquisizioni, anche nell'abitazione dell'uomo, ma qui non sono state trovate tracce di colluttazioni.
 
La moglie di Unitario vive con i suoi familiari in un altro comune, a Isola delle Femmine, sempre nel Palermitano, ma i rapporti tra i due da tempo erano quasi inesistenti. L'uomo frequentava da alcune settimane una giovane romena. Gli investigatori non escludono che il pregiudicato, con precedenti per droga, rapina, furto e spaccio, possa essere stato punito per uno sgarbo. Ma il giallo è ancora tutto da risolvere.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pregiudicato scomparso a Misilmeri Investigatori temono lupara bianca

PalermoToday è in caricamento